Partanna, esplode ordigno davanti alla guardia medica

La bomba ha mandato in frantumi i vetri. Il boato è stato avvertito da una volante che era di passaggio. Indagini in corso

Il boato, la paura, le indagini. Un ordigno artificiale è esploso ieri sera davanti alla guardia medica di via Lorenzo Iandolino, a Partanna Mondello. È successo intorno alle 22.30. Sul posto è intervenuta la polizia (una volante era di passaggio nella zona). L'ordigno ha mandato in frantumi i vetri e danneggiato alcuni muri. Nessuno è rimasto ferito, anche se all'interno del locale in quel momento c'era una dottoressa. Evacuate alcune abitazioni.

Sul posto i vertici dell'Asp (si è  mosso anche il direttore Antonio Candela), oltre alla polizia scientifica, che ha eseguito i rilievi, gli agenti della polizia municipale i vigili del fuoco. Indagini in corso. E' probabile che si tratti un attentato intimidatorio. Gli agenti stanno cercando di recuperare le immagini del sistema di videosorveglianza nella zona. 

648597dd-63d0-4988-8fe9-dd67c2443cda-3Un mese e mezzo fa in un ufficio dell'Asp fu sparato un colpo di pistola contro la guardiola del presidio sanitario di via Giorgio Arcoleo. In quell'occasione (era il 31 dicembre) fu preso di mira l'ufficio del Pta, Punto territoriale di assistenza sanitaria dell’Asp. Già nel 2010 fu trovata una bomba dentro un contenitore di vetro. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Papa Francesco a Palermo il 15 settembre: omaggio a don Pino Puglisi

  • Cronaca

    Monreale, spostavano le salme per vendere la sepoltura ad altri: quattro arresti

  • Cronaca

    Rapina attivista gay conosciuto sul web e preleva con la sua carta: arrestato

  • Cronaca

    Boxe, incontro sospeso: Bentivegna perde ai punti, "rivolta" al PalaOreto

I più letti della settimana

  • Omicidio in zona Oreto, pregiudicato ucciso a colpi di pistola

  • Sfondano vetrina con l'auto, colpo da Gucci in via Libertà

  • Svolta nell'omicidio Salvato, arrestato lo zio della vittima

  • A Ballarò il "call center" della droga, avvocati e ballerini tra i clienti: "Avvicina con le sigarette"

  • Spaccio di droga a Ballarò, undici persone arrestate: i nomi

  • Volo per Roma con 6 ore di ritardo, "rivolta" in aeroporto dei passeggeri Ryanair

Torna su
PalermoToday è in caricamento