Marcello Dell'Utri ha scontato la sua condanna: può tornare in libertà

L'ex senatore di Forza Italia era stato condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa. E' stato detenuto in regime di alta sicurezza nel carcere di Parma, poi a Rebibbia. Infine, ai domiciliari per ragioni di salute. E' ancora sotto processo (in appello) per la trattativa Stato-mafia

Ultime ore da detenuto per Marcello Dell'Utri, l'ex senatore di Fi condannato a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Finirà di scontare la sua pena domani e sarà di nuovo un uomo libero. Attualmente in regime di detenzione domiciliare per motivi di salute da luglio del 2018, potrà lasciare la sua abitazione di Milano.

Dell'Utri, dopo un breve fuga in Libano tentata alla vigilia della pronuncia della Cassazione che ha poi reso definitiva la condanna, venne estradato in Italia varcando la soglia del carcere nel mese di maggio del 2014. E' stato detenuto in regime di alta sicurezza nel carcere di Parma, poi a Rebibbia. Infine, ai domiciliari per ragioni di salute. Ha goduto della liberazione anticipata prevista dalla legge.

La condanna ormai agli sgoccioli riguarda il "favoreggiamento di Cosa nostra": per i giudici di Palermo avrebbe messo in contatto esponenti della mafia con gli ambienti economici del Nord Italia. Dell’Utri non ha però chiuso i conti con la giustizia. E' infatti imputato al processo sulla cosiddetta trattativa Stato-mafia. In primo grado è stato condannato a dodici anni ed è in corso l'appello. L'ex senatore è poi sotto processo a Napoli e Milano per la sottrazione di centinaia di libri antichi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento