Un centro studi sui cronisti uccisi dalla mafia, "Casa Giuseppe Francese" apre le porte

La cerimonia di apertura al pubblico si terrà il 26 gennaio, a Bagheria, in occasione del 38esimo anniversario della morte del giornalista Mario Francese, padre di Giuseppe

Il prossimo 26 gennaio, a Bagheria, verrà inaugurata la "Casa di Giuseppe Francese". Sarà un centro studi sui gionalisti uccisi da Cosa Nostra, oltre che un centro di aggregazione giovanile.

Giuseppe era il più piccolo dei figli di Mario Francese. Si è suicidato il 3 settembre del 2002, a 36 anni. La sua casa venne affidata dalla famiglia alla comunità parrocchiale di San Giovanni Bosco, per attività sociali rivolte ai ragazzi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla cerimonia, in programma giovedì, saranno presenti il giornalista figlio di Mario, Giulio Francese, il presidente dell'Ordine dei Giornalisti Riccardo Arena e il parrocco della chiesa di San Rocco, don Francesco Galioto che alle 18.30 celebrerà anche messa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento