Mafia, la moglie del boss Madonia reggeva il clan di San Lorenzo: 25 arresti

Oltre 200 i carabinieri entrati in azione all'alba tra Resuttana, San Lorenzo, Zen e Tommaso Natale. In manette è finita Maria Angela Di Trapani: secondo gli investigatori stava riorganizzando Cosa nostra. In progetto l'uccisione di un mafioso "colpevole" di aver patteggiato una pena

L'uscita di Maria Angela Di Trapani - foto Ansa

Blitz antimafia nel mandamento di San Lorenzo, colpita la "famiglia" di Resuttana. Sono oltre 200 i carabinieri entrati in azione all’alba di oggi per eseguire l’arresto di 25 persone accusate a vario titolo associazione mafiosa, estorsione, danneggiamento, favoreggiamento personale e ricettazione. Tra questi c’è anche Maria Angela Di Trapani, figlia di un capomafia e moglie dello storico boss Salvino Madonia.

"Mai ammettere di fare parte di Cosa nostra", così parlano i boss : le intercettazioni | VIDEO​

Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Dda, dal procuratore Francesco Lo Voi e dall'aggiunto Salvo De Luca, sono servite a ricostruire gli assetti e le dinamiche criminali delle famiglie mafiose di San Lorenzo, Partanna-Mondello, Tommaso Natale e "Pallavicino/Zen" (tutte appartenenti al mandamento di San Lorenzo) e della famiglia mafiosa di Resuttana.

I nomi degli arrestati

Le investigazioni e gli arresti di oggi, per i quali hanno preso parte anche i militari del 9° Elinucleo di Boccadifalco, le unità cinofile di Palermo Villagrazia, gli uomini del 12° Reggimento e dello squadrone dei “Cacciatori Sicilia”,  dimostrano "ancora la perdurante capacità dell'organizzazione - spiegano dal Comando provinciale - di avvalersi della forza di intimidazione e del vincolo associativo per costringere i commercianti ad accettare l’imposizione del pizzo".

I pentiti hanno già in passato parlato del ruolo di Mariangela Di Trapani, tanto che la donna venne arrestata nel 2008. Per gli inquirenti reggeva le sorti del clan mentre il marito, pluriergastolano, era detenuto al 41 bis, riuscendo a portare all'esterno gli ordini che il boss mandava ai suoi dal carcere. Condannata a 8 anni, ha scontato la pena. Per l'accusa sfruttava i colloqui in carcere col marito e i cognati Nino e Giuseppe, entrambi capimafia ergastolani, per mantenere i contatti dei familiari col mandamento di Resuttana, guidato dai Madonia dai tempi in cui a comandare era il suocero di Mariangela, Francesco.

"A Ballarò ci sono duemila putie e pagano tutti...", le intercettazioni | VIDEO

Tra le decisioni veicolate all'esterno grazie al contributo della Di Trapani, secondo gli inquirenti che l'arrestarono nel 2008, ci sarebbe stata quella di eliminare l'allora reggente di San Lorenzo Giovanni Bonanno, che, oltre a a fare la cresta sulle casse del clan, avrebbe messo in giro la voce che il figlio di Mariangela e Salvino Madonia, Francesco, fosse frutto di un tradimento e non di un concepimento in provetta. Un affronto che non poteva restare impunito.

Uno dei retroscena emersi è quello del progetto di uccisione di un mafioso. La sua colpa? Aver patteggiato una pena. La vittima designata da Cosa nostra, come emerge dall'inchiesta coordinata dalla Dda di Palermo, era Giovanni Niosi. A salvargli la vita, come emerge dall'indagine, è stata solo la mediazione di alcuni boss del clan di Porta Nuova.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Oggi è stata tagliata la mela marcia. Brave le Forze dell Ordine

  • Bel titolo per il cinepanettone ^^^natale dietro le sbarre^^^

  • Che faccia da schiaffi!!!!!

  • via roma

    • E quindi?

  • Avatar anonimo di Darioh Ammirata
    Darioh Ammirata

    Come vedere il problema di palermo non sono i migranti ma i palermitani stessi.

    • I problemi hanno varia natura; sono due cose diverse...

  • Bene bene, vediamo però di queste 25 persone quanto ne escono fuori velocemente

  • Plauso al Procuratore, alla Direzione Distrettuale Antimafia, ai Carabinieri! Venticinque arresti sono una bella botta alle famiglie mafiose di Palermo nord.

  • Poi c'è qualche demente che dice che non c'è volontà di combattere la mafia, e che _ influenzato dalle favole di qualche magistrato- vaneggia di trattative e complotti fantasmagorici.

  • Avatar anonimo di claire de lune
    claire de lune

    Ecco cos era quell elicottero alle 4 del mattini....rtacci loro!!!

    • Parente?

  • Inutile sono tanto quanto gli scarafaggi sotto terra....

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Evangelista di Blasi, scontro furgone-scooter: morto cinquantenne

  • Cronaca

    Ripartono i lavori alla copertura del Palasport, Arcuri assicura: "Completati in sei mesi"

  • Politica

    Occhi puntati su Riscossione Sicilia: verifiche congiunte Regione-Agenzia delle entrate

  • Cronaca

    Monreale, in casa nasconde un panetto di hashish: arrestato

I più letti della settimana

  • "Imballate tutto, è finita": Adidas chiude all'improvviso al Forum, a casa 6 lavoratori

  • Boss si pente e fa arrestare il figlio dell'autista di Riina: "Era lui il nuovo capo"

  • Zona Oreto, bimbo apre una cabina dell'Enel e viene colpito da una scarica elettrica: è grave

  • Si lancia dal ponte Oreto, è in gravi condizioni

  • "Lascio la Sicilia, è stato bello": Morandi saluta i fan palermitani ma si sbaglia sugli "arancini"

  • Lei si inginocchia e lui la palpeggia davanti a tutti: caccia al maniaco alla Noce

Torna su
PalermoToday è in caricamento