Via Imera, professoressa di italiano rapinata all'uscita da scuola

E’ accaduto intorno alle 14, quando la docente stava lasciando l’istituto Colozza-Bonfiglio. Appena salita sulla sua auto sarebbe stata avvicinata da un uomo che è riuscito a portarle via poco meno di 20 euro. Sull’episodio indaga la polizia

L'istituto Colozza-Bonfiglio

Prof rapinata all’uscita da scuola. E’ accaduto intorno alle 14 di oggi in via Imera, davanti all’istituto Colozza-Bonfiglio, dove una docente è stata affrontata da un individuo losco che si sarebbe avvicinato con fare minaccioso mentre lei raggiungeva la sua auto. Dopo aver arraffato il bottino - meno di 20 euro - il malvivente è fuggito facendo perdere le proprie tracce.

La professoressa, che è precaria e insegna italiano, si è immediatamente rifugiata dentro la scuola e ancora sotto shock ha raccontato ai colleghi quanto le era appena accaduto. Poi l’intervento degli agenti di polizia che hanno ascoltato la versione dei fatti fornita dalla donna la quale ha fornito un identikit approssimativo del rapinatore che è sparito tra i vicoli della zona.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Risolto: è la Scuola Media Bonfiglio di Via Imera 145

  • Ma la foto di quale scuola è? Sicuramente non la Colozza Bonfiglio che è del 1956, non ha quelle vetrate né quel parcheggio davanti e nemmeno quel panorama dietro, visto che si trova tra la via Dossuna e la via Orazio Antinori.

  • palermo città della cultura o della malavita? non ho le idee chiare me lo spiega il sindaco

  •  Fortuna che non le ha fatto del male!!

  • Avatar anonimo di Dario
    Dario

    Con i telefoni nelle borse anche se non trovano denaro forse contano di trovare uno smarphone o delle chiavi, c'e da fare attenzione... la cattiveria, va sempre al di là dell'apparenza... comunque c'e bisogno di mettere un o di telecamere in punti alti e nascosti per sorvegliare la città, e qualche poliziotto in bicicletta potrebbe circolare anziché non fare niente e muoversi come sedentari solo con l'auto, ci vuole avere gente sveglia e allenata nelle forze dell'ordine chd possibilmente possa correre come un maratoneta se no, che ci paghiamo a fare?

    • Il fantascientifico, come sempre.

  • Un'altro delinquente che poteva fare del male per 20 euro. Abbiamo toccato il fondo. Le strade sono poco sicure sia di giorno che di notte. Si vive sempre nel pericolo che possa succedere qualcosa ai propri cari. Ci vuole più controllo del territorio da parte delle forze di polizia. Vogliamo sapere chi è stato al più presto e che riceva una giusta condanna.

    • E chi può essere stato, uno stronzo apparentato con altri stonzi uscito da una fogna piena di stronzi!

  • Rapina alquanto stranetta...

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ci risiamo, incidente in via Roma: un altro pedone investito, è grave

  • Cronaca

    Ha investito e ucciso un uomo in via Roma, ventenne ai domiciliari per due mesi

  • Mafia

    Il tesoriere di Totò Riina ora è libero: Vito Palazzolo affidato in prova ai servizi sociali

  • Cronaca

    Lo Zen si ferma per i funerali di Antonino e Giacomo Lupo: "Per sempre nei nostri cuori"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento