"Mai più incidenti sul lavoro", Confcommercio e Fisascat Cisl insieme per la sicurezza

Saranno organizzate attività specifiche all'interno delle aziende. Patrizia Di Dio: "Garantire a tutti la possibilità di lavorare in un ambiente sicuro è una scelta di civiltà". Mimma Calabrò: "La prevenzione è fondamentale"

La sigla dell'intesa

Una cabina di regia composta dai rispettivi rappresentanti con il compito di concertare e strutturare periodicamente un programma di azioni finalizzate allo sviluppo della cultura della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, l’organizzazione di iniziative programmate nelle aziende, che di volta in volta verranno individuate assieme per sostenere e/o incentivare e diffondere la cultura della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro a tutela dei lavoratori e a supporto delle aziende. E ancora, la reciproca necessità di scambiare esperienze, notizie, informazioni utili a evidenziare casi specifici d'intervento utili a prevenire fattori di rischio. Sono questi alcuni dei punti principali del protocollo d’intesa sottoscritto da Confcommercio Palermo, rappresentata dalla presidente Patrizia Di Dio, e Fisascat Cisl Palermo Trapani, rappresentata da Mimma Calabrò, segretario generale, che intendono collaborare su un tema tanto sentito quanto delicato. Ma vogliono anche coinvolgere altri soggetti istituzionali preposti alla tutela del diritto alla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro.
 
“Come Fisascat Cisl Palermo Trapani siamo fortemente convinti che la prevenzione, anche alla luce del tragico incremento degli infortuni e delle morti sul lavoro, sia un tema da valorizzare quotidianamente tra i lavoratori e nei luoghi di lavoro – spiega Mimma Calabrò - non solo per promuovere la cultura della prevenzione ma anche per diffondere il valore della 'mission' sociale dell’Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro, tanto che abbiamo organizzato nell’ambito del piano formativo 2018-2021 un ciclo di seminari di approfondimento. Naturalmente – aggiunge - il tema è molto sentito tra i lavoratori, per questa ragione abbiamo proposto a Confcommercio Palermo la sottoscrizione di un protocollo d’intesa, come esperienza pilota sul territorio di Palermo, volto alla promozione di azioni di sensibilizzazione sui temi di prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro del macro-settore terziario e servizi”.
 
“Riteniamo indispensabile questa collaborazione con la Fisascat Cisl, per mettere a punto azioni formative e informative condivise che hanno come obiettivo principale una sana cultura della prevenzione – sottolinea Patrizia Di Dio –. E’ bene sottolineare che il settore del terziario e dei servizi è quello in cui si registrano meno incidenti e infortuni sul lavoro, ma desideriamo far partire un percorso virtuoso di sensibilizzazione e cultura d’impresa, oltre che di educazione ai lavoratori, e allo stesso tempo porre al centro il rispetto, la tutela e la salvaguardia di tutti, che siano clienti, lavoratori, imprenditori, i quali devono trovare un ambiente sano e salubre. Garantire a tutti la possibilità di lavorare in un ambiente sicuro è una scelta di civiltà e più in generale un paese può dirsi realmente civile solo quando rispetta anche i diritti di sicurezza di chi vi lavora”, conclude Patrizia Di Dio.
 
Il protocollo d’intesa viene sottoscritto fino al 31 dicembre 2019 e s’intenderà tacitamente rinnovato di anno in anno salvo differenti indicazioni di ciascuna delle parti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento