Incendio nella discarica di Bellolampo, impianto Tmb fermo

Le fiamme, che non si sono propagate ai rifiuti, sarebbero state originate dal surriscaldamento dovuto alla presenza fra i rifiuti di cavi di plastica che hanno bloccato un ingranaggio. Sul posto le squadre della Rap e i vigili del fuoco

Un principio di incendio si è sviluppato oggi pomeriggio nell'impianto di vaglio dei rifiuti del Tmb della discarica di Bellolampo. Sembra che le fiamme siano scaturite dal surriscaldamento dovuto alla presenza fra i rifiuti di cavi di plastica che hanno bloccato un ingranaggio.

Le fiamme sono state domate immediatamente dalle squadre preposte del personale Rap, che hanno anche provveduto al blocco dell'impianto che adesso è fermo per le necessarie verifiche tecniche.

Sul posto è giunta anche una squadra dei vigili del fuoco che ha constatato che le fiamme non si sono propagate ai rifiuti in attesa di essere trattati. Nelle prossime ore si saprà quando l'impianto potrà tornare in funzione.

L'amministratore unico di Rap Giuseppe Norata fa sapere che "per correttezza di procedura si è provveduto inizialmente a bloccare l'impianto. Dopo la verifica, una linea é stata immediatamente riattivata e sta lavorando. La seconda linea risulta danneggiata e lunedì si avvierà la riparazione e si potranno conoscere i tempi di riattivazione. Dei rallentamenti sulla raccolta potranno verificarsi ma in forma limitata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Non si ferma l'ondata di maltempo su Palermo: prosegue l'allerta meteo arancione

Torna su
PalermoToday è in caricamento