Andavano in ospedale, poi le loro auto "sparivano": scattano sei arresti per furto

I carabinieri dopo lunghe indagini hanno sgominato la banda che con il passare del tempo era diventata il terrore dei pazienti del Civico di Partinico. Tra il settembre 2016 e l’agosto 2018 si sono verificati 25 episodi

Rubavano le auto che erano posteggiate accanto all'ospedale Civico di Partinico. I carabinieri della compagnia di Partinico hanno sgominato la banda che con il passare del tempo era diventata il terrore dei pazienti della struttura sanitaria. In totale sono scattati sei arresti.

L’attività di indagine, condotta integralmente dai militari della stazione di Partinico, si è sviluppata nel periodo compreso tra marzo e agosto 2018. I carabinieri hanno monitorato a lungo l’area adiacente l’Ospedale Civico, dove erano stati registrati furti di auto ai danni di cittadini che accedevano all’interno del plesso sanitario. Per lo più vecchie macchine appartenenti ai familiari che andavano a trovare i pazienti ricoverati.

I ladri d'auto ripresi dalle telecamere | Video

"In particolare - spiegano dal comando provinciale - tra il settembre 2016 e l’agosto 2018 si sono verificati 25 furti di autovetture: l’attività di indagine condotta dai militari dell’Arma ha permesso di individuare i responsabili dei reati commessi nella primavera e estate del 2018". 

I carabinieri hanno dunque dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palermo nei confronti degli indagati, ritenuti responsabili (uno di loro ha agito nonostante fosse sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale), in concorso tra loro, di plurimi furti aggravati di autovetture e parti di macchina.

Le vittime dei furti infatti dopo l’ora di visita o dopo aver accompagnato qualcuno al pronto soccorso non trovavano più la vettura: adesso il gip Annalisa Tesoriere ha disposto per Giuseppe Marrocco, 45 anni, gli arresti domiciliari mentre per Antonio Muzzurco, 54 anni, Salvatore Rigano, 31 anni, Antonino Rossello, 41 anni, Michel Vicari, 26 anni e Giuseppe Collica, 21 anni, l’obbligo di presentarsi in caserma tutti i giorni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il catering allo stadio per l'Italia, poi lo schianto mortale: il bar Rosanero piange il suo chef

  • Incidente in zona Fiera, perde il controllo della moto e cade: morto 43enne

  • Via Ugo La Malfa, esplode pneumatico: morto gommista di 18 anni

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Truffe, droga e rapine: i boss di Brancaccio facevano spaccare le ossa ai disperati, 9 arresti

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

Torna su
PalermoToday è in caricamento