Incendiano un bosco a Carini, colti sul fatto due piromani

Sono stati sorpresi dagli agenti del Corpo forestale mentre appiccavano il fuoco a degli arbusti nella riserva di "Santa Venera". Dopo le indagini si è risaliti anche al presunto mandante. Tutti e tre sono stati arrestati

Gli agenti del Corpo forestale hanno arrestato a Carini due piromani, sorpresi in flagrante, e il presunto mandante dell'incendio in un'area limitrofa al bosco demaniale "Santa Venera”. L'indagine è stata avviata a seguito di una segnalazione relativa a un allevatore del posto.

Il Nucleo operativo provinciale ha individuato numerosi imballaggi per ortofrutta, accatastati e nascosti all'interno della folta vegetazione, ritenuti pericolosi inneschi di roghi. La pineta, che si estende per oltre duecento ettari, è classificata come Sito di interesse comunitario, nel comprensorio montano di Montagna Longa e Pizzo Montanello.

Gli appostamenti hanno così consentito di sorprendere un minorenne e un diciottenne mentre appiccavano il fuoco a degli arbusti. L'ulteriore attività di indagine, coordinata dai pm Calogero Ferrara e Claudia Caramanna, ha inchiodato il presunto mandante, il 29enne figlio dell'allevatore.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapine a segno sui bus e per strada, tre arresti: "Erano il terrore dei ragazzini"

  • Cronaca

    Al galoppo fra le strade dello Zen, rintracciati cavallo e fantino

  • Cronaca

    In autostrada con 40 chili di pesce, denunciato 31enne: "Prodotti in cattivo stato"

  • Cronaca

    Attacco hacker al sito del comune di Termini: dati cancellati, chiesto riscatto in bitcoin

I più letti della settimana

  • Via Dante, militante di Forza Nuova legato e pestato in strada

  • Trappeto, facevano prostituire la figlia di 9 anni: arrestati i genitori e due pedofili

  • Vendevano la figlia ai pedofili, il racconto shock: "Non mi piaceva fare quelle cose"

  • Vince un milione ma non lo riscuote, Sisal: "Il tempo sta per scadere"

  • L'assalto al bar Massaro, il titolare: "Perché un'azione tanto eclatante? Era solo una rapina?"

  • Agguato alla Kalsa, pregiudicato per mafia ferito da un colpo di pistola

Torna su
PalermoToday è in caricamento