Biagio Conte incontra l'arcivescovo di Milano: "Divento immigrato contro la divisione dei popoli"

Il missionario laico, che sta facendo un cammino per l'Italia e l'Europa sulle orme degli emigranti italiani, ha parlato con il religioso di diritti umani: "Spero in un mondo migliore affinché ognuno di noi possa contribuire a essere costruttore di vera giustizia e di vera pace"

Biagio Conte a Milano

Continua il cammino di Biagio Conte, fondatore della Missione Speranza e Carità, per l'Italia e l'Europa. Il missionario laico che si è fatto esule dall'Italia sulle vie dei migranti, ha incontrato l'arcivescovo di Milano Mario Delfini poco dopo la fine della messa nella chiesa Santa Maria della Sanità, nel capoluogo lombardo. Hanno parlato di diritti umani e Biagio Conte ha raccontato della sua decisione di vivere da emigrante italiano che diventa immigrato nei Paesi stranieri.

"Lascio Palermo, mi sento profondamente umiliato" | VIDEO

"Sarò anch'io un immigrato - ha detto  - uno straniero in terra straniera così finalmente potrò condividere ed essere solidale con i tanti fratelli e sorelle emigranti italiani e con i tantissimi fratelli e sorelle immigrati di tutto il mondo. Non accetto le ingiustizie e la divisione dei popoli, l'intolleranza e le discriminazioni. Ma spero in un mondo migliore affinché ognuno di noi possa contribuire a essere costruttore di vera giustizia e di vera pace".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'arcivescovo ha ascoltato e benedetto il missionario palermitano. Biagio Conte è partito da Palermo con il traghetto arrivando a Genova, dove ha cominciato il cammino a piedi. Dopo Milano, raggiungerà Svizzera, Olanda, Germania, Lussemburgo, Danimarca. Sta facendo il cammino sulle orme degli emigranti italiani. Andrà al Parlamento Europeo "per costruire - spiega il missionario - la tanto attesa Unione Europea e al più presto quella mondiale per edificare così tutti insieme un mondo migliore nel rispetto di tutti gli esseri umani, dell'ambiente e della natura".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

  • "Facciamo sesso a tre o divulghiamo il tuo video hard": condannata coppia che minaccia fidanzata figlio

  • Tuffo all'Acquapark di Monreale, 26enne sarà sottoposto a intervento chirurgico

Torna su
PalermoToday è in caricamento