Violenza sulle donne, gli agenti della polizia incontrano gli studenti di Bagheria

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Stamani il camper della polizia di Stato, già protagonista a Palermo di numerose iniziative nell’ambito del progetto “…Questo non è amore”, ha fatto tappa nel comune di Bagheria, presso la scuola media “Carducci”. L’iniziativa nasce dall’incontro di due progetti, quello della polizia di Stato, appunto “…Questo non è amore” e “Educare alla differenza. Come contrastare la violenza di genere”, promosso dalla fondazione “Gaetano Costa”. 

L’evento è stato l’ennesima occasione per ricordare a tutti le inaccettabili violenze e i soprusi che le donne, ancora, subiscono e di come, spesso, lo facciano in modo silente. Anche in questo caso, come negli incontri precedenti, il camper della Polizia di Stato ha offerto il
supporto di un’equipe di operatori specializzati, in prevalenza composta di donne e formata da personale di Polizia specializzato e da rappresentanti dei centri antiviolenza. Durante l’incontro è stato proiettato il video “istituzionale” prodotto per il progetto e che ha suscitato vivo interesse tra gli studenti, stimolando anche un interessante dibattito sul fenomeno della violenza di genere.

Torna su
PalermoToday è in caricamento