“Furti in case e truffe ad anziani” Bagheria, fermato un pregiudicato

Secondo gli inquirenti si sarebbe presentato ai pensionati davanti agli uffici postali come assicuratore chiedendo 100 euro per la definizione di una polizza. E' accusato anche di sei furti d'auto

M.D.'A., fermato dai carabinieri con l'accusa di furto e truffa

Secondo gli inquirenti non ci sono dubbi: è lui l’uomo che nell’ultimo periodo ha terrorizzato gli anziani di Bagheria mettendo a segno numerosi furti in appartamento e truffando diversi anziani. Nella tarda mattinata di ieri i carabinieri di Bagheria hanno fermato un pregiudicato, M.D’A. di 33 anni, ritenuto responsabile di furti di auto e in appartamenti e truffe ai danni di anziani.

L’indagine dei militari è scaturita a seguito di numerose denunce contraddistinte dallo stesso “modus operandi” e dalle similitudini delle vittime prescelte, perlopiù persone anziane del comprensorio bagherese. La conferma che la pista investigativa fosse quella giusta, incentrata sulle gesta criminali di un abile truffatore/ladro seriale che terrorizzava gli anziani, è rappresentata dai precedenti penali che l’uomo aveva accumulato negli anni, vale a dire le truffe e i furti ad anziani effettuati con le identiche modalità denunciate dalle vittime.

“La ricostruzione investigativa – spiegano gli inquirenti - ha consentito di acquisire numerosi, univoci e concordanti elementi di prova nei confronti del predetto in ordine alla commissione di 10 truffe, di 5 furti in appartamento, tutti in danno di persone anziane. Queste le modalità di commissione dei reati: per i furti in appartamento, l’indiziato avrebbe utilizzato la tecnica di introdursi all’interno delle abitazioni degli anziani con delle banali scuse, quali ad esempio la richiesta di informazioni in ordine all’ubicazione dell’ufficio postale più vicino, e sfruttando momenti di distrazione, rubava preziosi o somme di denaro contante”.

Nel caso delle truffe, il pregiudicato, utilizzando uno stratagemma più elaborato, abbordava degli anziani nei pressi degli uffici postali di Bagheria, Ficarazzi e Villabate, generalmente in concomitanza con il periodo del pagamento delle pensioni. “Presentandosi come un assicuratore – continuano gli inquirenti - dall’aspetto distinto e perbene, faceva credere agli anziani di avere stipulato una polizza in favore dei loro parenti, per la definizione della quale chiedeva una somma contante di 100 euro, che gli veniva puntualmente consegnata”. I carabinieri erano sulle sue tracce già da alcune settimane ed infatti il malvivente, già nei giorni precedenti, aveva cercato di sottrarsi a mirati controlli. Solo ieri però M.D’A. è stato individuato e fermato.

L’arresto del pregiudicato ha consentito inoltre, di accertare nuove e gravi ipotesi di reato a suo carico poiché, a seguito di numerose perquisizioni effettuate in diverse abitazioni nella materiale disponibilità dello stesso, gli investigatori hanno rinvenuto due autovetture rubate (restituite ai legittimi proprietari). Le modalità di effrazione, il modello e la marca delle auto nonché il luogo e l’ora dei furti, hanno consentito di attribuire al pregiudicato la responsabilità del furto di altre quattro autovetture, rinvenute nei mesi passati nel comprensorio bagherese e nella periferia di Palermo. L’uomo è stato trasferito all’Ucciardone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Oggi il fermo è stato convalidato dal Gip ed M.D’A. è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento