Incontinenza piaga sociale: terapie, tecniche e protocolli di prevenzione 

Convegno a Villa Magnisi, organizzato dall'Associazione italiana disfunzioni organi pelvici, per affrontare la problematica. L'incontro è aperto a tutti

Convegno dal titolo “Incontinenza piaga sociale. Come prevenirla e curarla” domani, dalle 16,30, a Villa Magnisi - sede Ordine dei Medici - organizzato dall'Aidop (Associazione italiana disfunzioni organi pelvici). Durante i lavori verranno presentati i dati economico-sanitari e le più importanti tecniche innovative che possono rappresentare una svolta terapeutica per ciò che rappresenta una problematica che affligge tanti pazienti. Inoltre, si parlerà degli stili di vita e delle pratiche sportive e riabilitative da adottare per una corretta prevenzione che tutti i cittadini possono mettere in atto.

L’incontro sarà presieduto dai responsabili scientifici del convegno: Carlo Bargiggia - presidente Aidop, già responsabile della Unità di Pelviperineologia al Policlinico Universitario San Matteo di Pavia, chirurgo presso la "Casa di Cura Columbus" di Milano e consulente presso la “Casa di Cura Torina” di Palermo; Benedetto Di Trapani – vice presidente Aidop, responsabile della U.F. di Chirurgia della “Casa di Cura Torina” di Palermo.

L’iniziativa organizzata dall’Aidop Onlus in partnership con Anas (Associazione nazionale azione sociale), ente del terzo settore, in occasione della XIV Giornata nazionale per la prevenzione e la cura dell’incontinenza, istituita con direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri il 10 maggio 2006, sarà aperta a tutta la cittadinanza e in particolare a tutte le professioni sanitarie: medici di medicina generale, specialisti del comparto pelvi-perineale, infermieri e operatori assistenziali, fisioterapisti. Invitati a partecipare anche i responsabili e operatori delle RSA e delle Case Famiglia, delle associazioni dei pazienti e socio-sanitarie.

Il programma della giornata

Il convegno, patrocinato dall’assessorato della Salute della Regione siciliana, dall’Ordine dei Medici di Palermo e dall’Associazione nazionale sanità militare italiana, ha la finalità di sensibilizzare gli operatori, l’opinione pubblica, le istituzioni ed i media al problema dell’incontinenza, alla sua prevenzione ed alle potenzialità terapeutiche oggi disponibili per il suo trattamento.

Il 28 giugno molti ospedali italiani apriranno le porte ai cittadini per informare e diagnosticare gratuitamente il grave disturbo che colpisce nel nostro Paese milioni di persone (se ne stimano ben 5 milioni, probabilmente in difetto). La patologia oggetto dell’incontro incide pesantemente sulla qualità della vita dei pazienti, e solo una minoranza di persone, vincendo imbarazzo e vergogna, si rivolge al medico di famiglia. Verranno illustrati anche i protocolli riabilitativi da attuare a scopo preventivo ad esempio nel periodo pre e post-partum ed i corretti stili di vita e le buone pratiche sportive da diffondere nella popolazione.
Infine, verrà presentata l'attività dello studio medico polispecialistico Ippocrate di Bagheria, aperto recentemente, dove si potrà effettuare tra le altre cose l’iter diagnostico dell’incontinenza essendo dotato di specialisti chirughi proctologi-pelviperineologi, ginecologi, urologi e endoscopisti.

Potrebbe interessarti

  • Punti neri, l'inestetismo della pelle da combattere: consigli e rimedi (anche fatti in casa)

I più letti della settimana

  • Incidente a Villafrati, scontro frontale auto-camion: morto ragazzo di 22 anni

  • Centro storico, studentessa seguita e poi violentata sotto casa: fermati due bengalesi

  • Incidente sulla A29, auto contro il guardrail: muore 13enne, gravissimo il fratello

  • Tragedia in autostrada, bimbo di 9 anni in condizioni disperate: "Ha un gravissimo trauma cranico"

  • E' morto il chirurgo Mezzatesta: "La medicina ha perso un genio"

  • Etnaland, giovane bagherese pestato a sangue dal branco per un paio di ciabatte

Torna su
PalermoToday è in caricamento