La mafia secondo Mughini: "Chiunque sta a Palermo non può non averci a che fare"

Il giornalista e scrittore catanese passa in rassegna la sua vita a "La confessione", nel salotto di Peter Gomez, il cofondatore de Il fatto quotidiano, e difende Andreotti

Giampiero Mughini

Peter Gomez incalza: “Lei ha votato Berlusconi, Renzi, ha detto che Craxi è un grande statista”. Mughini precisa: “Ah non c’è dubbio”. Domani - venerdì 27 aprile alle ore 23.00 - La confessione torna sul canale Nove di Discovery Italia e il protagonista nel salotto del cofondatore de Il fatto quotidiano è il giornalista e scrittore Mughini, che passa in rassegna la sua vita: da Lotta Continua al rapporto con le aziende di Berlusconi. “Lei difendeva anche Andreotti”, continua Gomez. “Certo, è stato assolto no?”. “Prescritto. Colpevole fino al 1981”, gli ricorda Gomez. Mughini è fautore della realpolitik: “Sì, lui aveva avuto, come qualsiasi politico che abbia a che fare con Palermo... Chiunque stia a Palermo, oggi domani e sempre, non potrà non tener conto dell’ombra, della realtà di questa gang”.

Giampiero Mughini a La Confessione di Gomez: il video

Gomez lo incalza: “Lei stima Berlusconi, Craxi, Andreotti. Il potere deve sempre compromettersi con un’area grigia o nera o scura?”. Mughini chiude in tono mistico: “Il potere in quanto potere è tale perché si compromette, fa alleanze. Il potere assoluto ce l’ha solo Dio, Allah e Buddha”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento