Istituto zooprofilattico sperimentale della Sicilia: la Biobanca del Mediterraneo ottiene la certificazione Iso 9001

Importante è stato il contributo economico della Regione finalizzato all’acquisizione dei requisiti di qualità necessari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Biobanca del Mediterraneo dell’IZS Sicilia istituita nel 2017 è una struttura centralizzata e altamente specializzata per la conservazione in sicurezza di campioni biologici di origine animale (ceppi batterici, virus, parassiti) spesso causa di malattie nell’uomo e di DNA di flora e fauna endemica siciliana a rischio di estinzione. Fornita di impianti tecnologici per la conservazione dei campioni biologici a lungo termine alle temperature di -20, -80, -196 °C garantisce la totale sicurezza degli operatori e degli ambienti. La Biobanca del Mediterraneo ha conseguito recentemente la certificazione ISO 9001 a garanzia degli standard qualitativi delle prestazioni erogate e a tutela della trasparenza per gli utenti, nell’ottica del miglioramento della qualità e della performance. Tutto ciò è stato possibile grazie al supporto della Regione Siciliana e al sostegno dell’assessorato alla Salute - DASOE che ha riconosciuto alla Biobanca del Mediterraneo l’importanza strategica per la sanità regionale con un contributo economico finalizzato all’acquisizione della certificazione. In Italia esistono solo due Biobanche certificate per lo stoccaggio di campioni biologici, e la Biobanca del Mediterraneo, unica struttura del meridione, per le sue peculiari caratteristiche e potenzialità nell’ambito della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo di nuovi farmaci, vaccini, studi biomolecolari, mira a diventare un polo di riferimento per tutti i Paesi del bacino del mediterraneo.

“I ricercatori di tutto il mondo, accedendo alla pagina web www.bbmed.it – afferma la responsabile della Biobanca Annalisa Guercio – hanno la possibilità di cercare i materiali biologici necessari per la loro ricerca e di richiederli ufficialmente alla struttura. Inoltre la Biobanca – continua Guercio – offre ad altri Enti di ricerca la possibilità di stoccare i propri materiali biologici garantendone la qualità nel tempo”. “Il conseguimento della certificazione – conclude il Commissario Straordinario dell’IZS Sicilia Salvatore Seminara – permette di inserire la Biobanca in un network mondiale di laboratori specializzati nella ricerca scientifica e nella salvaguardia della biodiversità e conservazione della specie”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento