Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Giù le mani dal porto, migliaia di posti a rischio": si fermano i lavoratori | VIDEO

Operatori di Palermo, Trapani, Termini Imerese e Porto Empedocle in agitazione nell'ambito della vertenza che riguarda il caso dell’autoproduzione del lavoro da parte di diverse compagnie di navigazione.

 

"Già le mani dal porto" si legge davanti ai cancelli della sede dell'Autorità portuale del mare di Sicilia occidentale. E' il filo rosso che unisce i lavoratori portuali che operano nei diversi scali siciliani e che questa mattina sono scesi in piazza per mostrare la loro preoccupazione. A proclamare il presidio permanente i tre sindacati di categoria, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, che chiedono “il blocco di tutte le procedure autorizzative per il rilascio dell’autoproduzione in operazioni, ad esempio, di carico e scarico. In assenza di risposte, proclameremo lo sciopero di tutti i lavoratori portuali della Sicilia”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento