Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Falcone, via il segreto dai documenti: le sue intuizioni, le sue lotte e le sue difficoltà | VIDEO

A 25 anni dalla strage di Capaci e dopo altrettanti di segreto sugli atti che riguardano i rapporti tra il magistrato ucciso dalla mafia e il Csm, i fascicoli vengono desecretati e raccolti in un volume curato dall’Ufficio studi. Quelli relativi all’attività professionale di Francesca Morvillo sono pubblicati on line sul nuovo portale del Consiglio.

 

A parlarne a Villa Filippina, in un incontro organizzato da Idea e Azione e moderato da Felice Cavallaro, l'ex ministro della Giustizia Claudio Martelli e il magistrato Alfonso Giordano che, il 10 febbraio 1986, fu chiamato a presiedere il primo Maxiprocesso alla mafia.  

Chi vorrà, potrà farsi una personale opinione su fatti che, nonostante sia passato un quarto di secolo, sono ancora di sconcertante attualità. E potrà “conoscere” Falcone, il suo lavoro, i suoi pensieri, le strategie investigative, quel suo rapporto così complesso con lo stesso Consiglio Superiore della Magistratura. Alfonso Giordano: "Falcone un vincente dopo la morte, ma nella vita ha dovuto sopportare una serie di insuccessi" 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento