La "vampa" di San Giuseppe infiamma Falsomiele, Orlando: "Non giustifico la tradizione" | VIDEO

Rogo spento dopo maxi intervento. Intanto, dopo che alcuni operai Rap sono stati aggrediti durante la rimozione di una catasta alla Zisa, l'azienda ha chiesto il supporto delle forze dell'ordine.

Gli uomini dell'ex municipalizzata sono intervenuti insieme a polizia e vigili del fuoco per prevenire le vampe di San Giuseppe. Prosegue il lavoro congiunto per la rimozione delle cataste di legna in varie zone della città. Questa mattina l'intervento in via Pernice, dove i vigili del fuoco hanno spento la montagna di mobili e infiammabili che da settimane stazionavano nella villetta di Falsomiele, all'angolo tra largo dell'Anitra e via dell'Allodola.

I preparativi per la vampa erano già stati segnalati qualche settimana fa da PalermoToday. Qui, infatti, inizialmente il mucchio di mobilia vecchia era stata ammassata intorno a un albero, che rischiava di bruciare insieme alla caterva di legname.

Ieri i lavoratori della Rap sono stati aggrediti con delle uova durante un intervento di rimozione di una catasta pronta a essere data alle fiamme in via Gaetano Mosca, nel quartiere Zisa. L'azienda ha chiesto il sostegno delle forze dell'ordine per poter proseguire in questa azione "che - afferma il sindaco, Leoluca Orlando - serve a prevenire situazioni di pericolo per le persone e per l'ambiente, visto che spesso vengono bruciati materiali e sostanze pericolose o che le fiamme arrecano danni alle infrastrutture". Dal sindaco la "solidarietà ai lavoratori dell'azienda e a tutti coloro che sono coinvolti in queste attività ma a volte sono oggetto di attacchi violenti e incivili. Nessun rispetto di alcuna tradizione - chiosa il primo cittadino - autorizza comportamenti inaccettabili".


 

Si parla di

Video popolari

La "vampa" di San Giuseppe infiamma Falsomiele, Orlando: "Non giustifico la tradizione" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento