rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022

Riina, la Cassazione e il "diritto a morte dignitosa": cosa ne pensano i palermitani | VIDEO

Accolto per la prima volta il ricorso del difensore del Capo dei Capi, che chiede il differimento della pena o la detenzione domiciliare, per il boss ormai ottantaseienne e con diverse patologie. Il tribunale di sorveglianza di Bologna dovrà decidere sulla base di queste indicazioni della Cassazione. Abbiamo fatto un giro per la città per capire qual è il pensiero di cittadini e turisti a riguardo.

Intanto proprio ieri il legale Luca Cianferoni, in collegamento su La7, nel corso della trasmissione "L'aria che tira", ha annunciato che Totò Riina "è fuori dal carcere da due anni" e che "le vittime non le riporta in vita nessuna galera. Uno Stato non ha bisogno di far morire in carcere un povero anziano". (VAI ALL'ARTICOLO)

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Riina, la Cassazione e il "diritto a morte dignitosa": cosa ne pensano i palermitani | VIDEO

PalermoToday è in caricamento