Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Uwe e Costanza si arrendono e lasciano Palermo: "Porteremo la Vucciria in giro per il mondo" | VIDEO

L'artista austriaco e l'inseparabile compagna hanno deciso di non opporsi più all'ordinanza di sgombero notificata dal Comune e di lasciare Palazzo Lo Mazzarino e la "loro" piazza Garraffello.

 

Lo aveva annunciato e lo ha fatto. Uwe Jaentsch ha coperto le rose che nel 2016 aveva dipinto sulle pareti e sui tetti di quella che ha denominato “stanza di compensazione”, al terzo piano del palazzo della Vucciria in cui ha vissuto per 19 anni. "Non si vende", ha scritto con della vernice nera. 

L'ultimo atto prima di andare via insieme alla sua Costanza Lanza di Scalea, denunciati il 15 gennaio scorso per occupazione abusiva e ai quali lo scorso 13 marzo era stato notificata l'ordinanza di sgombero per la "messa in sicurezza dell'immobile interessato da degrado e pericolo". 

"Vogliono eliminare la memoria di questo luogo - dicono Uwe e Costanza - che è commerciale e che non potrà mai diventare residenziale. Finiremo di cancellare l'opera in questi giorni, metteremo l'archivio di 19 anni tutto insieme e lasceremo l'Italia. Porteremo la Vucciria in giro per il mondo, ma il nostro sguardo sarà sempre qua". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento