Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Contratti pirata e ribassi anomali", centinaia di guardie giurate sfilano in divisa | VIDEO

Bandiere, palloncini, fischietti e coperchi. Centinaia di metronotte provenienti da tutte le province siciliane hanno manifestato oggi a Palermo contro la violazione dei contratti e i massimi ribassi negli appalti che stanno mettendo in ginocchio la vigilanza privata. Cinquemila i lavoratori del settore nell’Isola che temono ripercussioni, basti pensare che un colosso come la Ksm, 6 mila dipendenti sul territorio nazionale, ha annunciato 516 esuberi. Presenti al corteo, partito da piazza Croci per dirigersi verso la Prefettura, i segretari generali in Sicilia della Uiltucs Uil, Marianna Flauto e della Fisascat Cisl, Mimma Calabrò: "Oggi si aggiudicano le gare anche a 12,50 euro, mentre le tabelle ministeriali indicano il costo del lavoro medio a 21 euro. In questo momento soprattutto i porti e gli aeroporti sono siti sensibili per via degli attacchi terroristici e ciò ha portato a un peggioramento delle condizioni di lavoro"

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento