Sabato, 24 Luglio 2021

Da 30 anni in attesa di assunzione, i precari dell'Asp in piazza: "651 figli di nessuno" | VIDEO

Una folta rappresentanza dei lavoratori con contratti a tempo determinato ha protestato da piazza Crispi in prefettura per chiedere la stabilizzazione. Domani sit in davanti alla sede dell'Asp di via Cusmano

Centinaia di dipendenti dell’Asp con contratti a tempo determinato hanno manifestato questa mattina per chiedere la stabilizzazione. La protesta, guidata dalla Fials Confsal, ha visto in strada una folta rappresentanza dei 650 precari che da quasi 30 anni attendono l’assunzione. Il corteo, partito da piazza Crispi, si è diretto verso la prefettura.

Per loro adesso è arrivata la beffa: la Regione sta infatti provando a inserire negli organici delle aziende ospedaliere una parte degli ex lavoratori di Almaviva proprio come amministrativi. L’assessorato al Lavoro ha già chiesto disponibilità ai vertici delle aziende e Villa Sofia Cervello ha già dato disponibilità per una ventina di posti. “Tutto ciò è assurdo – dice Enzo Munafò, segretario provinciale Fials Confsal - siamo al paradosso, l’Asp di Palermo ha oltre 500 amministrativi in pianta organica e 650 precari al lavoro negli uffici in attesa di stabilizzazione e tutti ritenuti indispensabili al buon funzionamento dell’azienda, e invece di assumerli si creano nuove sacche di precariato. Come sindacato non saremo mai contro alcun lavoratore e riteniamo giusto trovare soluzioni per Almaviva, ma non ha senso utilizzarli come amministrativi quando ci sono già proprio 650 amministrativi, precari  da quasi 30 anni, per i quali nulla è stato fatto”.

L’assessorato della Salute, infatti, aveva promesso per i lavoratori contrattisti una circolare per chiedere all’Arnas Civico, all’Ismett, all’Arpa e agli ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello eventuali esigenze di personale per utilizzare i contrattisti, e invece l’assessorato al Lavoro è riuscito a inserirsi prima ottenendo dagli ospedali riuniti un assenso all’utilizzo per 20 lavoratori Almaviva. I contrattisti dell’Asp comunque hanno già tutti i requisiti per l’assunzione: la legge Madia lo consente perché esiste la reale necessità di questo personale e ci sono già le risorse nel rispetto del tetto di spesa”. 

La protesta proseguirà domattina con una manifestazioni davanti alla sede dell’Asp in via Cusmano. Mercoledì mattina la protesta si sposterà davanti all’assessorato alla Sanità. La Fials-Confsal chiederà un incontro all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza per promuovere un tavolo negoziale per un cronoprogramma che garantisca entro il dicembre 2020 la totale stabilizzazione di tutti i precari della sanità palermitana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Da 30 anni in attesa di assunzione, i precari dell'Asp in piazza: "651 figli di nessuno" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento