Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Palermo, Beppe Accardi all'attacco di Mirri: "Altro che amore, il suo è solo interesse" | VIDEO

Il procuratore sportivo racconta la propria versione dei fatti sulle trattative che hanno visto interessarsi al Palermo prima York Capital e poi il fondo arabo, in corsa insieme a Hera Hora nel bando per l’assegnazione del nuovo corso

 

Schietto e mai banale. Beppe Accardi ha deciso di andare prepotentemente contro corrente, in un momento in cui il nuovo Palermo è riuscito a mettere tutti d’accordo. Ma questa non è affatto una novità, perché l’indole del procuratore sportivo palermitano è sempre stata quella di non avere peli sulla lingua. Accardi tuona, raccontando la propria versione dei fatti sulle trattative che hanno visto interessarsi al Palermo, prima York Capital e poi il fondo arabo in corsa insieme a Hera Hora nel bando per l’assegnazione del nuovo corso rosa. “Si parlava di basi solide da cui ripartire, eppure – dice Accardi al margine della Palermo Football conference che si è svolta al Tc1 – si parla già di possibile vendita in caso di approdo in B. Questo non è il mio Palermo e nel calcio – conclude – nessuno è soltanto un tifoso, ognuno penserà ai propri personali interessi”.

Copyright 2019 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento