Sabato, 24 Luglio 2021

"Il teatro è inutile, tornate alle vostre case", la provocazione del Patafisico per la nona stagione | VIDEO

Dodici spettacoli, di cui tre nuove produzioni del Piccolo Teatro di via Gaetano La Loggia, 5. Spazio, come sempre, ai più piccoli, al Poetry Slam e a due immancabili festival, il Minimo e SorsiCorti, che mette insieme cortometraggi e buon vino

Il Piccolo Teatro Patafisico presenta la nona stagione teatrale. Secondo il questionario di gradimento degli spettatori che hanno visitato gli spazi di via Gaetano La Loggia 5 a (dentro l’ex manicomio), il Patafisico è un luogo "magico, poetico, eccentrico, essenziale, isolato, accogliente". "Aggiungiamo noi inutile - ​dicono Rossella Pizzuto e Laura Scavuzzo, fondatrici del Teatro, durante la presentazione della stagione che si è tenuta questa mattina al Teatro Biondo -. Anche quest’anno ci scuserete se usiamo questo spazio come momento di auto-aiuto e ancora prendiamo in prestito le parole di altri per raccontarvi di queste cose inutili di cui non riusciamo a fare a meno: parafrasiamo Ben Vautier per dirvi che​ 'il teatro è inutile, tornate alle vostre case'".

È questo infatti il tema centrale della nona stagione nonché il titolo: “Il teatro è inutile, tornate alle vostre case”. L’invito è quello a riflettere sul senso del lavoro di un piccolo teatro di periferia e, sul senso generale del lavoro culturale e creativo che tante volte appare, e spesso è, inutile ma continua ad essere necessario per le nostre vite individuali e per la dimensione collettiva della nostra società contemporanea. La bilancia costi-benefici fatica a stare in equilibrio​​ l’intento è sempre quello di scegliere lo spettacolo giusto, le storie che valgano la pena di essere raccontate, coinvolgere il pubblico adatto, co-progettare con i partner più d’ispirazione, trovare il motivo e il senso di ogni singola scelta e poi a volte si scopre che le cose più “inutili” erano quelle più necessarie. "Insomma, lasciamo a voi la risposta definitiva, sperando che si trasformi anche quest’anno in un’attiva partecipazione. - Aggiungono Rossella e Laura - ​Noi ce l’abbiamo messa tutta​​ e vi presentiamo con orgoglio la nostra ultima fatica: il nono cartellone del ​Piccolo Teatro Patafisico​​".

Quest’anno​gli spettacoli in cartellone saranno 13​​, tra cui tre produzioni nuove di zecca, riallestimenti di spettacoli amati che mancavano da un po’ dalle scene. Il Patafisico valorizza i talenti locali ma ospita con altrettanto piacere progetti teatrali innovativi che arrivano da tutta Italia. Tra i palermitani in cartellone: Rosario Palazzolo, Margherita Ortolani, Dario Muratore, Claudia Puglisi. Si riconferma la collaborazione con la Compagnia i Clandestini e i suoi percorsi di riabilitazione attraverso il teatro e si rinnovano i consueti appuntamenti con i due Festival organizzati dal PTP: il ​Minimo Teatro Festival​​ (festival di corti teatrali) e ​SorsiCorti​​ (festival di cortometraggi) e poi l’immancabile Poetry Slam. «Il tutto rigorosamente inutile» sottolineano dalla direzione artistica. E poi c’è la ​stagione per i piccoli con 12 spettacoli che contiamo permetteranno a molti anche quest’anno di “perdere” del tempo con le famiglie e gli amici. Sotto dettagli sulle Produzioni PTP, in allegato un documento con tutti i testi degli spettacoli e il programma completo.

Produzioni del Piccolo Teatro Patafisico 

Il primo spettacolo in programma (venerdì e sabato 26 e 27 ottobre alle ore 21 e domenica 28 alle ore 18) è una produzione del Piccolo Teatro Patafisico con Blitz​: ...A​ MEZZALUNA (il cielo è così crudele e non è semplice!) ​​con la regia e la drammaturgia a cura di Margherita Ortolani. Con Marta Cannuscio, ​Ibrahima Darre, Sara Esposito, e con Margherita Ortolani. Scene: Vito Bartucca; costumi: Francesco Paolo Catalano; consulenza musicale: Roberto Cammarata; musica dal vivo: Marta Cannuscio. Lo spettacolo e’ ​il primo esito del progetto “quella smania di chi racconta storie” studio per una riscrittura scenica da La Trilogia degli Antenati di Italo Calvino, progetto ideato e diretto da Margherita Ortolani. Liberamente ispirato al Visconte Dimezzato di Italo Calvino, lo spettacolo porta in scena due strampalate creature ed un viaggio verso una Luna di cartapesta: un teatrino comico sentimentale accompagnato dalle figure del gioco e del sogno. e si collega a un lungo percorso di formazione per attori che Blitz porta avanti da anni. Si continua con un’altra produzione del Patafisico venerdì 9, sabato 10, domenica 11, venerdì 16, sabato 17 e domenica 18 novembre alle ore 20.30. ​A CENA DAGLI UBU. Capitolo terzo con la compagnia del Piccolo Teatro Patafisico ​e la chef Cinzia Ciprì. Diventato ormai un plot, le cene a casa di Ubu sono una riflessione sul contemporaneo che non perde l’occasione per ridicolizzare il potere nella tradizione inaugurata da ​Ubu re​. ​Massimo 25 partecipanti a sera - Prenotazione obbligatoria (info e prevendita: 366.1545786). Il terzo spettacolo prodotto dal Patafisico è ​TRIPOLIS​​ di e con Dario Muratore è in programma per il 13, 14 e 15 dicembre alle ore 21.00. Sound Designer Giovanni Magaglio; Light Designer Federico Cibìn; Scena: Margherita Platè. Si tratta di una produzione del Piccolo Teatro Patafisico in collaborazione con la dimora Macciangrosso, residenza artistica e il Progetto Epop Teatri che scava alle radici del rapporti con l’ex colonia libica per rispondere alle domande “chi è lo straniero? ”, “chi è l’artista?”.

Minimo Teatro Festival

Venerdì 29, sabato 30 e domenica 31 marzo 2019 alle ore 20.00. Festival di corti teatrali e danza - IX edizione. Arriva alla nona edizione anche il Minimo Teatro Festival, il festival nazionale di corti teatrali organizzato in collaborazione con la compagnia M’Arte, diARiA e il Teatro Libero di Palermo. Il MTF porta a Palermo corti di danza e teatro da tutta Italia, offrendo al pubblico una selezione che spazia tra diversi generi e discipline performative e agli artisti una vetrina dove mostrare il proprio lavoro a una giuria di esperti e professionisti del teatro e a un pubblico attento e curioso. Tre serate dedicate al teatro, alla danza e alla sperimentazione durante le quali andranno in scena i corti teatrali selezionati sulle proposte provenienti da tutta Italia. Il MTF è la nostra soluzione immaginaria per rispondere ai limiti di budget, di spazio e di risorse che spesso il teatro si trova ad affrontare, per offrire il massimo del coinvolgimento al pubblico e agli artisti. Termine per le iscrizioni sarà gennaio 2019.

Sorsicorti

18 - 25 maggio 2019. Festival internazionale di cortometraggi e buon vino - XIII edizione. Il tema di quest’anno sarà: “Cinema Liquido” che prende le mosse dal concetto di società liquida elaborato dal sociologo Zygmunt Bauman come lettura psi-co-socio-politica dell’epoca attuale, sarà metaforicamente rivolto alla natura contemporanea del mezzo cinematografico, che cambia continuamente forma, adottando in sé nuovi e innovativi scenari del post-cinema. Questo titolo si presta anche a rappresentare l’attenzione che il Festival dedica alla filiera eno-gastronomica, rimandando così l’idea di un “cinema da bere”. Nella XIII edizione oltre al consueto concorso di cortometraggi, ormai riconosciuto al livello internazionale, ci sarà uno spazio dedicato ai cortometraggi e ai lungometraggi presentati nelle passate edizioni del Festival del Cinema di Venezia (Spazio Venezia), una parte dedicata ai cortometraggi di animazione e/o sperimentali di pregio internazionale (come i cortometraggi del regista americano Tyler Hubby come proiezioni Fuori Concorso), una finestra dedicata alle produzioni siciliane realizzate tra il 2017 e il 2018 e il consueto appuntamento relativo alle degustazioni e a Degusti-cinema – La filmoteca del vino in collaborazione con l’Irvos.

Laboratori 

Novità di quest’anno sono i laboratori di teatro per grandi e piccini. Laboratorio permanente di teatro a cura di Dario Frasca. Due momenti laboratoriali l’uno rivolto agli adulti dai 18 anni in su e l’altro dedicato ai ragazzi dai 12 ai 17 anni. Il teatro è legato all’immagine e alla parola, essendo ad un tempo rito e narrazione. Il laboratorio teatrale è un’esplorazione delle possibilità fisiche, vocali ed espressive di ciascun partecipante, è il luogo perfetto per trovare una dimensione dove è possibile imparare osservando se stessi e gli altri. Info e prenotazioni: 366.1545786 ​info@piccoloteatropatafisico.it

Burattinologia (1 e 2 dicembre 2018)

A cura di Salvino Calatabiano che dopo dieci anni di burattinesca carriera, condivide con attori, insegnanti e gente stramba, la sua esperienza e il suo lavoro. Il laboratorio avrà la durata di due giorni. I burattinandi avranno l’opportunità di costruire il proprio burattino dalla testa tonda, di capire come dargli vita, emozioni e voce ma soprattutto avranno la possibilità di ascoltarlo e comprenderlo. Informazioni: 366.1546786 ​info@piccoloteatropatafisico.it

Come smettere di scrivere per scrivere meglio 

Workshop di scrittura creativa a cura di Ivan Talarico. Cosa può scrivere il tostapane innamorato alla presa di corrente? E noi, cosa abbiamo da scriverle? Saremo mai in grado di rendere il pane croccante? Ma soprattutto, ci innamoreremo mai? La scrittura non è solo quello che abbiamo da dire trascritto su carta, non una semplice funzione del pensiero, ma è un sistema più complesso e divertente che ci rappresenta, fatto di oggetti, vocali, lettere. Può vivere con noi o creare altri mondi. 12 ore complessive, da dividere in giorni da concordare, per un minimo di 10 partecipanti e un massimo di 15. Informazioni e prenotazioni: 366.1545786 ​info@piccoloteatropatafisico.it

Si parla di

Video popolari

"Il teatro è inutile, tornate alle vostre case", la provocazione del Patafisico per la nona stagione | VIDEO

PalermoToday è in caricamento