Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A piedi, in bici o a bordo del tram: al via il primo torneo che premia la mobilità sostenibile | VIDEO

A sfidarsi otto città europee, tra le quali Palermo. Si comincia il 3 giugno e si va avanti fino al 21 luglio. Per partecipare basta scaricare gratuitamente l'app “Muv” (per Android e ios) e lasciare l'auto parcheggiata a casa

 

Trasformare la mobilità urbana in uno sport e i cittadini in atleti che si sfidano grazie ai propri comportamenti sostenibili. E' questo l'obiettivo del primo torneo al mondo fra città dedicato alla mobilità sostenibile, ideato all’interno di “Muv - Mobility Urban Values” - progetto europeo di ricerca applicata a cura del laboratorio di design Push finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 - presentato a Palazzo delle Aquile. 

Per partecipare alla sfida che vedrà in campo otto città europee, tra le quali Palermo, basta scaricare gratuitamente l'app “Muv” (per Android e iOS) e iscriversi al torneo che inizierà ufficialmente il 3 giugno e si concluderà il 21 luglio. I migliori “atleti” della mobilità sostenibile che si muoveranno a piedi, in bici e con i mezzi pubblici, saranno ricompensati con premi e sconti offerti dai partner locali.  In tutto otto città che si sfideranno in questa prima edizione del torneo. Oltre a Palermo, partecipano Roma, Amsterdam (Olanda) Barcellona (Spagna), Teresina (Brasile),Ghent (Belgio), Helsinki (Finlandia) e Fundao (Portogallo). Ogni partita consiste in un uno scontro diretto tra due città della durata di una settimana. Il torneo si protrarrà per sette settimane e a settembre partirà una seconda edizione, con il coinvolgimento di nuove città. 

L’iniziativa intende agire in piena collaborazione con le comunità locali: i dati raccolti, infatti, saranno messi a disposizione dei Comuni di riferimento e di tutti i cittadini per migliorare le politiche di mobilità sostenibile. “Sostenere il progetto Muv - sottolineano il Sindaco Orlando e l’Assessore Catania - si inserisce in una strategia complessiva dell’Amministrazione che come finalità ha quella di incoraggiare le pratiche ecologiche e le attività sostenibili della nostra città. Riteniamo molto importante che questo progetto abbia una diffusione, infatti intendiamo coinvolgere i mobility manager delle aziende, delle scuole e delle università. L’intento è che attraverso questa attività ludica sempre più cittadini possano scegliere di spostarsi con modalità alternative al mezzo privato. Muv è senz’altro un modo serio per investire sul miglioramento della nostra città”. 

“Per rendere il gioco realmente coinvolgente -  aggiunge Salvatore Di Dio, managing director di Push - abbiamo immaginato il primo torneo internazionale tra città, con l’obiettivo di individuare i campioni di sostenibilità. Crediamo davvero che questo approccio possa portare le persone ad adottare comportamenti più consapevoli e aiutare le amministrazioni a realizzare politiche di mobilità urbana progettate attorno alle necessità dei propri cittadini”.

Muv intende migliorare la mobilità urbana attraverso un approccio innovativo, incoraggiando i cittadini a muoversi in modo più sostenibile con un gioco che mescola esperienza reale e digitale, arricchendo di valori il rapporto tra la città, gli imprenditori locali e i loro clienti e facilitando lo sviluppo di nuove e migliori politiche di mobilità sostenibile. Strumento fondamentale è proprio l’app Muv, frutto di una lunga fase di ricerca e progettazione condotta con le comunità locali. La meccanica di gioco è molto semplice: l’utente guadagna punti ogni volta che si muove in modo sostenibile ovvero camminando a piedi, andando in bicicletta o usando i mezzi di trasporto pubblici. Registrando i propri spostamenti è possibile salire sul podio delle sfide settimanali e aderire agli special training sponsorizzati dai partner locali per vincere premi e sconti. 

Il risultato di tali attività è un gioco che trasforma il muoversi in città in un vero e proprio sport professionistico: i Muver possono non solo allenarsi per migliorare la propria performance, ma anche sfidare altri utenti e rappresentare la propria città in tornei internazionali. I dati di mobilità raccolti dall’applicazione e i dati ambientali collezionati dalle stazioni di monitoraggio, che saranno a breve collocate all’interno dei quartieri coinvolti, verranno rilasciati in formato open per permettere ad amministratori e policy maker di migliorare i processi di pianificazione, proponendo servizi nuovi ed efficaci in grado di migliorare la qualità della vita nelle città. I migliori atleti palermitani verranno ricompensati con premi e sconti messi a disposizione dai partner locali: Ai Chiavettieri, Arrè Gusto, Ballarak, Buongiorno Notte, Civita, Edizioni Precarie, Enoteca Butticè, Freschette Bio, Gullo Filati, Insula, Libero Gioco, Moltivolti, PMO Coworking, Social Bike e Veniero. Supportano inoltre il progetto: Amat, Fiab e Trenitalia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento