rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022

Scarpe, barche, elefanti: migranti scolpiscono con lo zucchero gli oggetti del cuore| VIDEO

Dall'impegno dell'artista Vincenzo Luca Picone e dell’associazione Asante Onlus nasce il progetto "Invenio", nell'ambito di Bias 2018 – biennale Internazionale di arte contemporanea sacra e delle religioni dell’umanità

Da un lato l’artista Vincenzo Luca Picone, dall’altro un gruppo di minori stranieri non accompagnati dell’associazione Asante Onlus, sullo sfondo la Bias 2018 – biennale Internazionale di arte contemporanea sacra e delle religioni dell’umanità. A unirli è Invenio, un’opera collettiva formata da sculture di zucchero.

sculture zucchero migranti-2Ogni ragazzo della struttura di accoglienza, artista per un giorno, ha scelto un oggetto che rappresenti un momento particolare della sua vita. Qualcuno ha pensato alle scarpe con cui si è messo in viaggio, qualcun altro agli elefanti, qualcun altro ancora a una semplice caffettiera. Dopo aver creato gli stampi in gesso, tutto è stato riprodotto con lo zucchero. 

Lo zucchero - grazie anche al supporto dei fratelli Rosciglione azienda leader nella produzione dolciaria siciliana – rappresenta il collante fra storie e terre diverse. “La volontà è di condividere la memoria individuale come confronto utile alla creazione di una memoria collettiva, un immaginario comune che sia fonte di aggregazione”, ha spiegato Picone.

L’utilizzo inconsueto dello zucchero come materiale scultoreo in realtà affonda le radici nella tradizione dolciaria siciliana che, nella realizzazione di statuette antropomorfe o non figurative, da una parte essa rappresenta un'offerta alimentare alle anime dei defunti, dall' altra un chiaro esempio di patrofagia simbolica.  

Video popolari

Scarpe, barche, elefanti: migranti scolpiscono con lo zucchero gli oggetti del cuore| VIDEO

PalermoToday è in caricamento