Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Mestieri antichi anticrisi, torna il lustrascarpe: alle selezioni "sciuscià" con la laurea | VIDEO

Spazzolare, togliere fango e polvere e lucidare. Un mestiere antico quello del lustrascarpe, cui Vittorio De Sica aveva dedicato una delle pellicole più importanti del neorealismo italiano, con gli scugnizzi romani del dopoguerra che si guadagnavano il pane per strada. Un lavoro che sembrava dimenticato, ma che dalla prossima primavera potrebbe tornare a rivivere a Palermo grazie a Confartigianato. Sono partite, presso la sede di via Laurana, le selezioni degli aspiranti lustrascarpe che hanno aderito all'invito del presidente Nunzio Reina. Circa 70 le candidature e 15 le postazioni che l'associazione degli artigiani programmerà nei punti nevralgici della città. Da piazza Verdi al Politeama, passando da piazza Borsa, via Maqueda e per giungere all'aeroporto Falcone-Borsellino e ai centri commerciali. Oggi le selezioni dei primi 28, l'1 febbraio quelle della restante tranche. I candidati provengono da ogni parte della Sicilia e molti sono in possesso di un diploma o persino una laurea. I 15 selezionati, prima di cominciare a lavorare, dovranno seguire un corso di formazione per apprendere i trucchi del mestiere

 

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento