Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ucciardone, i detenuti vestono i panni di Pio La Torre: "In carcere si può cambiare la propria esistenza" | VIDEO

Uno spettacolo nel 36° anniversario dell'uccisione del politico e sindacalista e di Rosario Di Salvo, scritto da Gianfranco Perriera sotto la direzione artistica di Lollo Franco.

 

Protagonisti della giornata sono stati i detenuti della casa di reclusione Ucciardone che hanno messo in scena l'atto unico teatrale "Dalla parte giusta" che racconta la detenzione per diciotto mesi di La Torre per aver occupato, nel 1950, il feudo Santa Maria del Bosco a Bisacquino. I detenuti sono stati accompagnati nella realizzazione della scenografia dagli studenti del liceo artistico “Ragusa-Kyhoara” e preceduti dal coro della rete delle scuole “Bab al Gherib”.

Presenti, tra gli altri, il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, il sindaco Leoluca Orlando, l'arcivescovo Corrado Lorefice, il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho e il procuratore generale di Palermo, Roberto Scarpinato. “Ho sempre detto che l’Ucciardone è Palermo e Palermo è l’Ucciardone – ha commentato il primo cittadino - un luogo dove esiste tutto il bene e tutto il male che c’è in questa città. Per questa ragione, esprimo il mio apprezzamento perchè qui abbiamo vissuto un momento di straordinaria positività ricordando le figure di Pio La Torre e di Rosario Di Salvo, Grazie all’impegno della sua direttrice e della polizia penitenziaria, oggi l’Ucciardone è un esempio per l’intera nazione”. Al termine dello spettacolo si è svolta la cerimonia di intitolazione del Polo didattico dell’Ucciardone a Pio La Torre.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento