Domenica, 25 Luglio 2021

I nodi ztl e dehors, la sfida del nuovo capo dei vigili: "Recuperiamo il rapporto col cittadino" | VIDEO

A tu per tu con Gabriele Marchese, che oggi si è insediato ufficialmente all'interno del comando di via Dogali, prendendo il posto di Vincenzo Messina.

Dal tema caldissimo della zona a traffico limitato a quello dei mercatini rionali, passando per il regolamento in materia di dehors, movida e prevenzione degli incidenti stradali (in aumento quelli mortali). Per concludere con il dispiegamento di forze che sarà necessario per fronteggiare le varie iniziative nell'anno di Manifesta 12 e di Palermo capitale italiana della cultura. 

"Ho accolto questo incarico - ha detto il nuovo capo della polizia municipale - con lo spirito di servizio che mi ha portato nel tempo ad assumere vari ruoli nel campo dell'Amministrazione. E' forse la sfida più impegnativa che mi sia stata attribuita. Questa mattina ho mandato una lettera a ogni agente in cui ho scritto tutto ciò che è opportuno che la polizia municipale dia a questa città: ripresa del rapporto col cittadino, dignità del ruolo e della operatività nel territorio per garantire il rispetto delle regole per tutti". 

Chi è Gabriele Marchese

Palermitano, laureato in Giurisprudenza, ha 60 anni. Per Marchese si tratta di un ritorno in via Dogali, laddove ha iniziato la carriera nell'Amministrazione comunale con la qualifica di vigile urbano dal 1982 fino al 1990. E' il primo caso, in una città capoluogo, di un vigile che diventa comandante. Marchese nella sua carriera ha ricoperto diverse qualifiche della burocrazia comunale, da istruttore amministrativo a funzionario amministrativo, fino alle più alte cariche dirigenziali.

Oltre a essere consulente giuridico di diversi comuni, docente del Formez e di scuole di alta formazione, vanta un'elevata esperienza amministrativa, avendo rivestito gli incarichi di dirigente in diverse aree dell’amministrazione comunale, quali la Ripartizione industria e Commercio, lo Sportello unico per le attività produttive, il settore Servizi pubblici locali, il settore Società ed Enti controllati e/o partecipati, l’ufficio autonomo Igiene e sanità ed è stato capo di Gabinetto del sindaco c/o l'area Relazioni istituzionali e Affari generali con incarico ad interim di dirigente responsabile del servizio Gestione impianti cimiteriali c/o il settore Risorse immobiliari e del settore Ambiente, mobilità e traffico. Dell’ultimo incarico di capo area dell'area dell'Innovazione tecnologica, Comunicazione, Sport e ambiente, manterrà ad interim l’incarico della Innovazione tecnologica per l’attuazione della digitalizzazione della pubblica amministrazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

I nodi ztl e dehors, la sfida del nuovo capo dei vigili: "Recuperiamo il rapporto col cittadino" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento