Giornata mondiale contro l'Aids: Babbi Natale col camice portano in dono la prevenzione | VIDEO

Sono usciti dalle aule e sotto i portici di via Ruggero Settimo, tra canzoni natalizie e giochi educativi, gli studenti della facoltà di Medicina si fanno paladini della lotta all'Hiv.

Si celebra infatti oggi la Giornata mondiale per la lotta alla sindrome dell'immunodeficienza acquisita. Concepita nel 1987, la ricorrenza è stata attuata l’anno dopo dall’Oms e poi fatta propria dall’agenzia delle Nazioni Unite per la lotta all’Aids. L’obiettivo era quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa infezione che all’epoca era mortale.

Secondo i dati del ministero della Salute, nel 2016 sono state segnalate al sistema di sorveglianza 3451 nuove diagnosi di infezione da Hiv, pari a 5,7 nuovi casi per 100.000 residenti, di cui il 76,9% sono maschi. Questa incidenza pone l’Italia a parità della Grecia al 13° posto tra le nazioni dell’Unione Europea. Le regioni con l’incidenza più alta sono state: il Lazio, le Marche, la Toscana e la Lombardia. Le persone che hanno scoperto di essere Hiv positive nel 2016 hanno un’età media di 39 anni per i maschi e di 36 anni per le femmine. L’incidenza maggiore è nella fascia d’età 25-29 anni. Il 35,8% delle persone diagnosticate come Hiv positive è di nazionalità straniera.

Si parla di

Video popolari

Giornata mondiale contro l'Aids: Babbi Natale col camice portano in dono la prevenzione | VIDEO

PalermoToday è in caricamento