"Dalla parte di Di Matteo", il rap sulla legalità conquista la Lombardia | VIDEO

L'artista Giorgio Gulì, in collaborazione con Libera, ha dedicato un brano al magistrato della trattativa Stato-mafia vincendo il concorso "Legalità sul palco"

"Solo di amare la legalità sono reo ed ecco perchè sto dalla parte di Di Matteo". Questo il ritornello dell'artista palermitano Giorgio Gulì che con questo brano, intitolato proprio "Dalla parte di Di Matteo", ha vinto in collaborazione con l'associazione Libera il concorso "Legalità sul palco" organizzato in Lombardia, nato con l'obiettivo di insegnare ai giovani come non essere indifferenti davanti alla mafia ma far qualcosa.

"Da bambino - recita nel suo testo - guardavo i cartoni per trovare i miei eroi, ma dopo ciò che vedo mi chiedo che cosa siamo noi. Uomini che nascono sotto lo stesso padre e poi si uccidono sparandosi nelle strade. E la Sicilia trema al tempo delle bombe, e i cuori tremano per una realtà che incombe. Spesso il male sembra prendere il sopravvento ma una voce di speranza si eleva e ora la sento. Basta, non vogliamo più un 19 luglio o un 23 maggio".

Il videoclip è stato proiettato in anteprima lo scorso 30 maggio allo Spazio Yak , all’evento conclusivo di "Tutta un’altra storia", il progetto che per un anno ha raccontato storie di vittime di mafia e ha realizzato iniziative di comunità contro l’usura e il racket, promosso dal comune di Varese e finanziato da Regione Lombardia.

Si parla di

Video popolari

"Dalla parte di Di Matteo", il rap sulla legalità conquista la Lombardia | VIDEO

PalermoToday è in caricamento