Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Furto in chiesa, telecamera becca ladro che ruba i soldi dal cassetto del parroco

Dalle immagini riprese all'interno della sacrestia si vede un giovane mentre ruba all'interno della parrocchia di San Giuseppe Cafasso, all'Albergheria. Padre Turturici: "Cerchiamo di fare tanto per il quartiere, ci spiace ricevere questo trattamento"

 

Furto in una chiesa all'Albergheria. E' accaduto nei giorni scorsi all'interno della sacrestia della chiesa di San Giuseppe Cafasso di via dei Benedettini. Le telecamere del sistema interno di videosorveglianza hanno ripreso un giovane di età compresa tra i 25 e i 30 anni in azione. Le immagini mostrano il ladro che entra nella stanza del parroco, si aggira con fare guardingo e poi punta verso una scrivania, apre un cassetto e lo svuota.

Il furto, racconta padre Massimiliano Turturici, è avvenuto mentre si stava svolgendo il "ritiro" dei giovanissimi che nelle prossime settimane riceveranno la comunione. "Non si tratta di una grande somma, anche se è difficile quantificarla. Cerchiamo di fare tanto per il nostro quartiere e ci spiace ricevere questo trattamento. Durante il lockdown abbiamo provato a fare la nostra parte per gli ultimi, per garantire un pasto a chi non poteva permetterselo, vestiti caldi e altro".

Già a fine luglio un altro episodio aveva colpito la chiesa di San Giuseppe Cafasso e la sua comunità. Qualcuno aveva infatti danneggiato, in momenti diversi, il pulmino utilizzato da padre Massimiliano per distribuire i viveri della Caritas a oltre 150 famiglie in difficoltà, per raccogliere prodotti nei supermercati con il sistema del "carrello sospeso" e altro ancora. Un danno quantificato in circa 200 euro che serviranno a sostituire uno specchietto retrovisore e la luce posteriore che illumina la targa (foto allegate).

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento