Venerdì, 30 Luglio 2021

Capo e Ballarò si fermano per "Nino", lacrime e fuochi d'artificio per il "papà di tutti" | VIDEO

Il feretro, portato a spalla dai figli, è passato attraverso le bancarelle dei due mercati per l'occasione avvolti da un religioso e insolito silenzio

Una liturgia semplice quella celebrata da padre Giuseppe Pomi alla chiesa della Mercede. Semplice come Benedetto Oliva, l'uomo di 74 anni che nel primo pomeriggio di domenica è rimasto ucciso in un incendio nella sua casa in via Gianferrara. Il feretro, portato a spalla dai figli, è passato attraverso le bancarelle dei due mercati che al suo passaggio si sono fermati in religioso silenzio. A seguirlo insieme alla moglie Graziella, anche la sua amata cagnolina, scampata al rogo. Presente anche il consigliere comunale Ottavio Zacco. Un lungo applauso passando davanti alla sua abitazione, ormai ridotta in cenere. Costruita un'edicola votiva all'Albergheria, proprio nel luogo in cui ogni mattina "Nino" vendeva ferro, legna e oggetti. Lacrime, urla e fuochi d'artificio davanti alla sua fotografia dove si legge "Ci mancherai, la tua Ballarò sempre con te". Accanto ad alcuni effetti personali, anche una bottiglia e un bicchiere di birra, che lui amava tanto. "Era un galantuomo, sempre sorridente - commentano le persone che lo conoscevano - un fratello, un padre per tutti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Capo e Ballarò si fermano per "Nino", lacrime e fuochi d'artificio per il "papà di tutti" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento