Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Madre con figlio malato rischia di rimanere senza casa: "Il vescovo ci aiuti"

La famiglia, sfrattata da un immobile occupato abusivamente un anno fa, è ospite nel centro Agape, gestito dalla Caritas. Ma dal primo aprile rischia di restare senza un tetto sopra la testa. Il Comune ha proposto ai Gandolfo di contribuire all'affitto pagando il 30% delle spese.

 

"Il Comune aveva promesso delle attenuanti e via di seguito ma poi praticamente se n'è lavato le mani completamente- racconta la madre Domenica Gandolfo -. Il giorno 1 dicono che devo uscire, ma dove debbo andare?".  La famiglia, composta da quattro persone, vive con la pensione di appena 500 euro percepita per far fronte alle spese per la malattia del figlio. Impossibile quindi pagare un affitto.

"Sono soldi suoi, che spendo per lui, per le cose di cui ha bisogno. L'assistente sociale mi ha detto: 'lei non vuole contribuire, allora il giorno 1 se ne va a stare sotto un ponte e si tiene la pensione'". Attraverso Nino Rocca, figura storica del movimento dei senza casa di Palermo, i Gandolfo hanno rivolto un appello al vescovo, don Corrado Lorefice, affinché intervenga personalmente per aiutarli a trovare una soluzione.

"Mi metto nelle mani del vescovo affinché prenda un provvedimento e una soluzione perché non so come fare", conclude la madre.

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento