Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Detenuti palermitani in sciopero della fame: "Mancano farmaci e acqua calda" | VIDEO

Visita di Faraone a Palermo: sono ben 766 su 1350 al Pagliarelli e 212 su 463 all'Ucciardone i detenuti che hanno aderito alla protesta per sollecitare l'iter di approvazione dei decreti legge della riforma Orlando.

 

Il sottosegretario alla Salute ha incontrato i carcerati delle due strutture penitenziarie in occasione del digiuno organizzato dal Partito Radicale, da "Nessuno Tocchi Caino" e "Opera Radicale". Obiettivo delle associazioni quello di accelerare la riforma dell’ordinamento penitenziario e il diritto-dovere di cure ai detenuti.

"La situazione delle carceri siciliane - ha detto Faraone - è parecchio critica. Emergono numerose criticità, dalla difficoltà nel reperire i farmaci all'inserimento occupazionale, passando per l'assenza di riscaldamenti e acqua calda. Dobbiamo investire di più in questo settore ma anche le Asp devono fare la propria. Qui è difficile anche curare la semplice influenza ma purtroppo di ciò i cittadini non sanno nulla".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento