Detenuti in permesso premio pregano sulla tomba di Pino Puglisi: "Perdonaci" | VIDEO

Nove reclusi della casa circondariale Pagliarelli hanno visitato, con le loro famiglie, Palazzo Reale e Cappella Palatina, Cattedrale e Palazzo Arcivescovile, dove sono stati accolti da Lorefice

Hanno pregato con devozione all'interno della Cattedrale davanti al sepolcro del beato padre Pino Puglisi e chiesto perdono per quello che "potevamo fare e non abbiamo fatto". Commossi e stretti in un abbraccio infinito con le loro moglie e i loro figli, nove detenuti della casa circondariale Pagliarelli sono usciti in permesso premio dalle mura in cui sono rinchiusi da anni e visitato alcuni dei luoghi simbolo della città. L'iniziativa si è svolta a conclusione del corso interculturale "L'uomo in relazione", un'esperienza premiale presentata alla direzione del carcere dal professor Alfio Briguglia, dell'associazione Asvope. 

"Il sole di questa mattina non è quello degli altri giorni", hanno detto con emozione alcuni di loro, appena fuori dalla struttura in cui si svegliano e vanno a dormire tutti i giorni. La stessa emozione con cui hanno visitato e osservato Palazzo Reale e la Cappella Palatina, accolti da Patrizia Monterosso e dalla Fondazione Federico II. Per molti di loro era la prima volta all'interno del monumento. Tra i presenti, anche l'ex sindaco di Villabate Lorenzo Carandino, uscito da pochi mesi dal carcere Pagliarelli dopo aver scontato quattro anni per concorso esterno in associazione mafiosa. 

Poi l'incontro con l'arcivescovo Corrado Lorefice, che non ha fatto mancare sorrisi e parole di conforto a nessuno di loro. Durante la visita in Cattedrale, hanno pregato sulla tomba di 3P. Dopo il pranzo alla Caritas, all'interno del Centro Agape, nel pomeriggio è prevista la visita alla chiesa di San Domenico dove i detenuti renderanno omaggio alla tomba di Giovanni Falcone, accolti dalla sorella Maria.

Si parla di

Video popolari

Detenuti in permesso premio pregano sulla tomba di Pino Puglisi: "Perdonaci" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento