Mercoledì, 4 Agosto 2021

In fuga col barcone, poi l'arrivo a Palermo: "Ma col decreto Salvini costretti ad andarcene" | VIDEO

I sogni di Daouda e Toumani rischiano di infrangersi: con l'abrogazione del sistema di protezione umanitaria del decreto sicurezza sono adesso senza permesso di soggiorno

Toumani viene dalla Costa D'Avorio, ha 18 anni e sogna di diventare un informatico. Daouda ha 19 anni, viene dal Mali e vuole fare il pizzaiolo. Il loro viaggio verso la salvezza è stato lungo e pieno di ostacoli. Non fuggono dalla guerra ma da situazioni familiari molto difficili. A Palermo sembrava essersi riaccesa per loro la speranza. Daouda, che parla quattro lingue, fa da interprete per minori stranieri non accompagnati. Toumani ha partecipato a dei progetti di volontariato in occasione di Manifesta e suona il tamburo in un gruppo musicale. Con l'abrogazione del sistema di protezione umanitaria del decreto sicurezza targato Salvini sono adesso senza permesso di soggiorno e fuori da strutture di inserimento socio-lavorativo. Tutti i loro sogni, così, rischiano di infrangersi e i loro sacrifici di essere vani

Si parla di

Video popolari

In fuga col barcone, poi l'arrivo a Palermo: "Ma col decreto Salvini costretti ad andarcene" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento