Martedì, 27 Luglio 2021

Arriva la guardia costiera, ambulante si oppone al sequestro lanciando ricci e pesce spada | VIDEO

E' successo a Mondello. Il venditore è andato su tutte le furie durante un controllo degli uomini della guardia costiera che stavano verificando la tracciabilità dei prodotti della sua bancarella. Ferito uno dei militari: l'uomo è stato arrestato

Non appena ha visto gli uomini della guardia costiera ha iniziato ad andare in escandescenza, preferendo lanciare in aria e distruggere ricci e pesce spada invece che consentirne il sequestro. Un ambulante di 41 anni è stato arrestato in via Nuova Buffa, a Mondello, con l’accusa di oltraggio, minacce a pubblico ufficiale, danneggiamenti di beni di proprietà dello Stato e lesioni dolose. Oltre a questo dovrà pagare una multa 3 mila euro per vendita di prodotti ittici senza tracciabilità.

L’episodio risale allo scorso 15 luglio, durante un’attività di controllo della filiera del pescato. Uno dei militari, spiegano dalla guardia costiera, è stato colpito nel corso dei controlli e dopo i controlli è andato in ospedale: per lui dieci giorni di prognosi. L’arresto del 41enne è stato convalidato dal giudice che ha disposto per lui i domiciliari in attesa del processo fissato per il prossimo 11 settembre. Altri due gli ambulanti multati nella stessa giornata, 20 i chili di ricci sequestrati e distrutti dopo i controlli dei veterinari.

Si parla di

Video popolari

Arriva la guardia costiera, ambulante si oppone al sequestro lanciando ricci e pesce spada | VIDEO

PalermoToday è in caricamento