Lunedì, 26 Luglio 2021

Turismo, la ricetta di Confartigianato: "Ripartire dai prodotti unici delle piccole imprese" | VIDEO

Le botteghe artigiane patrimonio su cui contare per lo sviluppo del Sud. E' il messaggio lanciato nel corso della due giorni della Convention del Mezzogiorno, che oggi si è conclusa al Museo Riso. Annunciata ma assente per impegni istituzionali il ministro Lezzi

Guardare ai tratti unici e distintivi dei prodotti delle piccole imprese per rilanciare l'economia. E' il filo rosso attraversato nel corso della due giorni della Convention del Mezzogiorno organizzata da Confartigianato, che si è conclusa oggi al Museo Riso. Assente per impegni istituzionali il ministro per il Sud Barbara Lezzi, di cui era previsto un intervento. 

Che le piccole imprese siano un patrimonio su cui puntare per una nuova stagione di sviluppo del Sud lo evidenzia il Rapporto di Confartigianato presentato alla Convention. Le regioni meridionali contano 1.227.312 artigiani e piccole imprese (il 99,7% del totale delle imprese del Mezzogiorno) che danno lavoro a 2.816.754 (l’80,7% degli occupati delle imprese) e che, tra il 2014 e il 2016, hanno fatto registrare un aumento del 4,4% degli addetti a fronte del +1,2% del Centro Nord. L’occupazione delle piccole imprese fino a 15 addetti tiene anche nel primo semestre 2018 con un miglioramento del saldo tra assunzioni e cessazioni di 2.378 lavoratori rispetto a un peggioramento di 33.420 occupati nelle imprese di maggiore dimensione.

Sul fronte del commercio estero le piccole imprese meridionali recuperano rispetto al resto d’Italia: nel primo semestre 2018 la crescita delle loro esportazioni fa segnare un 4,6%, meglio del +2,7% del Centro Nord. La vitalità imprenditoriale del Sud si è espressa nel 2017 con la nascita di 66 aziende artigiane al giorno. E gran parte dell’artigianato meridionale (che conta 326.143 imprese con 573.609 addetti) è impegnato proprio nei settori del turismo (63.165 imprese), dell’economia circolare (138.645 imprese) e della manutenzione e conservazione di opere pubbliche e beni culturali (71.194 imprese). Imprese e settori sui quali punta il progetto di Confartigianato per valorizzare la grande bellezza del Mezzogiorno che vanta 17 siti patrimonio mondiale Unesco (il 31,5% del totale nazionale), 1.255 musei e istituti culturali, 115 prodotti alimentari tutelati da marchi Dop, Igp e Stg, quasi 83 milioni di presenze turistiche nel 2017.

Si parla di

Video popolari

Turismo, la ricetta di Confartigianato: "Ripartire dai prodotti unici delle piccole imprese" | VIDEO

PalermoToday è in caricamento