rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
/~shared/avatars/22691258413231/avatar_1.img

Rita

Rank 9.0 punti

Iscritto domenica, 1 maggio 2016

Piazza Sant'Oliva, muore davanti a un locale: sospetta overdose

"Anni fa con degli universitari mi recai in questi locali, e senza attribuire alcuna responsabilità a nessuno, ricordo che alcuni convenuti.. chiamiamoli così, già erano in possesso di porcherie maledette che fumavano insieme. Parliamo di gente fine, per bene.. mica tasci qualunque. La Palermo che può permettersi di perdersi la migliore giovinezza nello schifo del degredo per poi passare a fare i professionisti titolati.."

1 commenti

Palermo scopre un'altra Mondello: tuffi a Romagnolo dopo 50 anni

"Il disfattismo sminchiato dei soliti lamentosi lo lascio a chi si picchia il malo destino da solo.
Ritengo ogni piccolo passo fatto in città un piccolo miracolo, perchè accontentare ognuno e ciascuno è quasi impossibile.
Portare a termine progetti, in mezzo a chi vuole solo distruggere, una sfida.
Aggiungo anche qui che si parla sempre e soltanto di piste ciclabili, mentre mi è venuto in mente di aumentare dove esistono maggiori possessori di cani: le piste per i cani."

8 commenti

Sbarcano a Palermo dopo una traversata da incubo, fermati 12 presunti scafisti

"Di tanto in tanto vedo girovagare dei giovani di origine straniera elemosinare con un cappellino vicino la farmacia, nei vicoli e nelle strade a cielo aperto.
Soli, sembrano costretti a questa orrenda umiliazione.
Segnalato tramite mail alle associazioni di assistenza sociale, mi pare, considerando che una mattina c'era un infante veramente molto piccola col bicchierino in mano."

2 commenti

Elezioni, Forza Italia ha deciso: Francesco Scoma candidato sindaco

"Sera tarda, finalmente un pò di freschetto. Leggi Palermo Today, commenti qui, poi commenti li. Così, come se fossimo tutti in un immenso bar di paese, in cerchio. Ciascuno ascolta, legge, meglio dire.
Poi, rispettosamente, con garbo, dice la sua, contraria, o si accosta all'opinione dell'account più vicino alle prorpie percezioni.
Poi ti arrivano le notizie che non sanno di notizia.
Di soprassalto, così, tu vedi la solita persona, coadiuvata dagli stessi identici di prima, che ripetono le stesse frasi orwelliane ormai indispensabili per lo sviluppo sostenibile a favore della democrazia come volano dell'economia contro un razzismo cattivissimo per una sfilata pacifista antimafia sotto il fuoco del prossimo incendio traumatizzante per indebolire le capacità di reazione del popolo siciliano.
E pensi: niente.
Entri in comunione col nulla che tentano di portarti.
Non c'è rabbia, rancore, dolore.
Il niente.
La morte della partecipazione doverosa di ogni libero cittadino.
La cultura greca che a stento i docenti tentarono di impartirti da giovane: niente.
La cultura latina che con impegno fiori fior di pacati filosofi tentarono di farti amare, capire, sviscerare: niente.
Non torna niente.
Non ne vale la pena? Non so. Il niente.
La povertà che inibisce, anche il nemico deve essere eccitante, entusiasmante.
Le sfide devono portare una crescita.
Ma qui siamo al niente. Qui come altrove.
La politica la vogliono fare proprio quelli che non dovrebbero, anche per ragioni di salute personale.
Quelli che dovrebbero farla son coloro che la tengono a distanza, perchè stanno bene, dentro, intendo.
Scrivo sul fatto Scoma, ma anche questo mio niente lo potevo mettere in qualsiasi fatto di cronaca politica perchè tanto è niente."

5 commenti

Amministrative 2017, Figuccia: "Palermo non ha bisogno di vecchi tromboni come Orlando"

"Solo chi fa finta di non sapere, perchè è come coloro che furono, oppure coloro che, in massima buona fede e in purezza di intenti, magari per giovane età e o per ignoranza (non siamo onniscenti e non tutti possono essere ferrati in storia, criminologia, investigazione, scienze forensi) può accostarsi a partiti che annoverano condannati per reati di una certa pesantezza.
Tuttavia, ogni giorno fuori escono nuovi scandali, nuove piovre, nuove concatenazioni, senza alcun specifico connotato politico vero. Destra, sinistra, centro, c'era pure il centro alto. Il nordismo meridionale, il secessionismo legato a partiti nazionalisti, secessionisti che poi si trasformano in gruppetti pacati... la fuffa del niente nullificante tanto per presenziare e competere.
Però vogliamo maggiori dibattiti aperti e pubblici, vogliamo il confronto diretto...."

2 commenti

Addio furbi e rissaioli sui bus: guardie giurate armate sulle 20 linee più utilizzate

"Meraviglioso. Mi è capitato di uscire col coltello, mi spiace doverlo dire e scrivere, ma per farvi capire che, in considerazione che non si trovano scuole di arti marziali dove ci sono maestri che non ti trattano come un manichino o un numero, in qualche malo modo devi sopperire per autodifesa salva vita, non certo per attaccare per primi.
Se continuano a riportare pulizia e ordine anche nei bus, potremo ricominciare serenamente a viaggiare liberi, in pace e serenità.
Sempre pagato tutto. Gli altri si sentono arrivati quando si comportano in modo eccesssivamente egoistico e piccino.
Ogni azione per me torna moltiplicata indietro: sempre meglio agire per il Bene Pubblico, che ci contiene, senza escludere nessuno."

11 commenti

Omicidio Zito, condanne pesanti: rissa in aula e pugno in faccia al pm

"Mi avevano consigliato di procedere con un processo penale, eventualmente fossi stata interessata, per un, anzi il, fruttivendolo che da trenta anni circa vivacchia comodamente sotto casa nostra. Immischiatosi di sua iniziativa, per ovvie ragioni sue, nel mio protestare contro i posteggiatori selvaggi e delinquenti che vengono nelle zone residenziali, disturbava arrogante in casa di mattina prestissimo, intimorendo la mia famiglia. Ho disseminato l'Italia intera di questa segnalazione, sapendo che si va a trattare con elementi con problematiche serie e gravi di disagio mentale, di frustrazione per la comparazione con il tessuto sociale circostante vissuto come superiore e più fortunato, con problemi di eccessiva paura da parte di chi dovrebbe impuntare una vera e propria rappresaglia militare.
Spiace che solo il fascismo lo avesse capito. In Italia. Nessuno che abbia un minimo di cognizione di cosa significhi parlare con chi manifesta palesi tendenze criminali: cosa ci fai con la multa a elementi simili?
Niente. Quelli le vivono anzi come premi, medaglie.
Devono essere tolti dalle strade, dai vicoli, dalle strisce.
Trovandogli luoghi idonei, controllati dalle forze armate, con la stessa tensione che vogliono immettere a noi."

5 commenti

Mafia, clan di Pagliarelli: chiesti 300 anni di carcere per i 33 imputati

"Non ho la stessa proffessionale pazienza di coloro che ascoltano ore ed ore le intercettazioni dove si sentono i discorsi persi di questi.
Onore, forza e coraggio a tutti gli angeli che operano nel silenzio, con immensi sacrifici, per ripulire la città, la regione, da questi funghi che spuntano troppo velocemente, troppo facilmente, troppo spesso e con troppa sicurezza di non essere sterminati con la stessa virile potenza dilaniatrice che pretendono di avere contro chi lavora per portare onestamente e con dignità il pane per se stessi ed i propri cari familiari.
Spero che per le prossime vicine candidature, si presentino persone capaci di sfoderare curricula che diano veramente il buo esempio. Non fiumi di parole, ma la maturità di chi ha saputo lavorare per guadagnare, chi fa riflettere il popolino ignorante, e invece di suscitare invidie e malumori, come insegnavano i pitagorei, vorrei vedere persone mature, posate, composte, sagge, belle, pulite, non di facciata, pulite nel profondo dell'anima, portatori di una ventata di speranza vera.
La forza risiede nel numero di coloro che si opporranno a compravendite della propria libertà. Chi ha l'impeto di correre a denunciare ogni misfatto, sta permettendo piano piano di sminuire sto senso di onnipotenza delirante di mortali col senso di delirio.
Andassero a lavorare per vivere, e vivessero di quanto riescono a racimolare col sudore della fronte. "

2 commenti

Incidente stradale alla Favorita, con lo scooter contro un palo: morto 18enne

"Ogni volta che sento di un altra creatura che si ferisce o addirittura diparte da questa terra morendo proprio in questo punto cittadino, abbasso gli occhi e rifletto: perchè sono scampata miracolosamente alla morte nonostante un incidente mortale. Pure io, come questi giovanissimi. Cari palermitani che leggete, vi prego, se avete un cuore, un cervello, un minimo di sentimento di dignità per voi stessi.. quando vi infilate dentro la scatolina detta "auto", ricordatevi che voi siete i padroni umani che determinate come vivrete il viaggio, come lo farete vivere ai vostri passeggeri, e alle altre persone e agli animaletti che incontrate per strada, o in campagna.
Perchè non stiamo tutti calmi? Perchè non guidiamo sereni? Perchè non chiediamo una volta per tutte che ci tolgono lavavetri e posteggiori che innestano stati di ansia, nervosismo, paura e terrore che poi riversiamo alla guida, senza che nemmeno più colleghiamo i due problemi?
Perchè non ringraziamo le forze dell'ordine che sopportano miriadi di casi nostri di infantilismo, arroganza, presunzione e atteggiamenti pazzeschi pure e soprattutto se abbiamo un torto sfrontato?
Saranno le strade fatte male? Sto punto pare bisognoso di una preghiera di purificazione dei luoghi, per chi ha vera fede, non ci starebbe male.
Per chi fede ne ha meno, almeno maggiore educazione stradale con severità per tutti."

3 commenti

Donna incinta morta durante la "volata" in ospedale, condannato il marito

"Camminando in autostrada Palermo Agrigento ci si deve fare forza. Croci e cappelle microscopiche fatte adornate di fiorellini in ricordo di giovani e meno giovani, che comunque correvano e un minimo di responsabilità, purtroppo si deve riconoscere che ha contribuito alla loro dipartita.
Mi chiedo se non sia giusto avere mano ferma per i pesci più grossi, che devono dare l'esempio a tutti quelli sottoposto al loro giudizio.
Non ho certo letto le carte, non sono qui se non in veste di lettrice dispiaciuta e consapevole che le strade sono sporche e dissestate... ma vorrei meglio che si capisse perchè condannato per omicidio colposo, forse doveva premurarsi di portare la sua consorte molto prima in ospedale com calma, magari da ore prima e ha invece aspettato con i suoi comodi?
Povera donna, Dio la porti con se nella luce."

4 commenti

Piazza Sant'Oliva, muore davanti a un locale: sospetta overdose

"Anni fa con degli universitari mi recai in questi locali, e senza attribuire alcuna responsabilità a nessuno, ricordo che alcuni convenuti.. chiamiamoli così, già erano in possesso di porcherie maledette che fumavano insieme. Parliamo di gente fine, per bene.. mica tasci qualunque. La Palermo che può permettersi di perdersi la migliore giovinezza nello schifo del degredo per poi passare a fare i professionisti titolati.."

1 commenti

Palermo scopre un'altra Mondello: tuffi a Romagnolo dopo 50 anni

"Il disfattismo sminchiato dei soliti lamentosi lo lascio a chi si picchia il malo destino da solo.
Ritengo ogni piccolo passo fatto in città un piccolo miracolo, perchè accontentare ognuno e ciascuno è quasi impossibile.
Portare a termine progetti, in mezzo a chi vuole solo distruggere, una sfida.
Aggiungo anche qui che si parla sempre e soltanto di piste ciclabili, mentre mi è venuto in mente di aumentare dove esistono maggiori possessori di cani: le piste per i cani."

8 commenti

Sbarcano a Palermo dopo una traversata da incubo, fermati 12 presunti scafisti

"Di tanto in tanto vedo girovagare dei giovani di origine straniera elemosinare con un cappellino vicino la farmacia, nei vicoli e nelle strade a cielo aperto.
Soli, sembrano costretti a questa orrenda umiliazione.
Segnalato tramite mail alle associazioni di assistenza sociale, mi pare, considerando che una mattina c'era un infante veramente molto piccola col bicchierino in mano."

2 commenti

Elezioni, Forza Italia ha deciso: Francesco Scoma candidato sindaco

"Sera tarda, finalmente un pò di freschetto. Leggi Palermo Today, commenti qui, poi commenti li. Così, come se fossimo tutti in un immenso bar di paese, in cerchio. Ciascuno ascolta, legge, meglio dire.
Poi, rispettosamente, con garbo, dice la sua, contraria, o si accosta all'opinione dell'account più vicino alle prorpie percezioni.
Poi ti arrivano le notizie che non sanno di notizia.
Di soprassalto, così, tu vedi la solita persona, coadiuvata dagli stessi identici di prima, che ripetono le stesse frasi orwelliane ormai indispensabili per lo sviluppo sostenibile a favore della democrazia come volano dell'economia contro un razzismo cattivissimo per una sfilata pacifista antimafia sotto il fuoco del prossimo incendio traumatizzante per indebolire le capacità di reazione del popolo siciliano.
E pensi: niente.
Entri in comunione col nulla che tentano di portarti.
Non c'è rabbia, rancore, dolore.
Il niente.
La morte della partecipazione doverosa di ogni libero cittadino.
La cultura greca che a stento i docenti tentarono di impartirti da giovane: niente.
La cultura latina che con impegno fiori fior di pacati filosofi tentarono di farti amare, capire, sviscerare: niente.
Non torna niente.
Non ne vale la pena? Non so. Il niente.
La povertà che inibisce, anche il nemico deve essere eccitante, entusiasmante.
Le sfide devono portare una crescita.
Ma qui siamo al niente. Qui come altrove.
La politica la vogliono fare proprio quelli che non dovrebbero, anche per ragioni di salute personale.
Quelli che dovrebbero farla son coloro che la tengono a distanza, perchè stanno bene, dentro, intendo.
Scrivo sul fatto Scoma, ma anche questo mio niente lo potevo mettere in qualsiasi fatto di cronaca politica perchè tanto è niente."

5 commenti
  • Invio contenuti (generico): 5 Contenuti inviati
PalermoToday è in caricamento