rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
/~shared/avatars/61712063419787/avatar_1.img

Joachim

Rank 0.0 punti

Iscritto lunedì, 19 giugno 2017

Le accuse al medico Marcello Grasso: "Per curarci ci faceva ballare nude e ci toccava, ci ha plagiate..."

"Avesse fatto solo questo tipo di reato. Purtroppo questo elemento si è arricchito prima sulle spalle dei tossicodipendenti, facendo fare loro terapie con il metaxone. Prima di iniziare la terapia li mandava ad Ustica per 5 giorni a disintossicarsi sotto la custodia di altri due tossicodipendenti in cura nel suo studio da qualche mese, per evitare che il paziente potesse scappare dall'isola (in pratica un sequestro di persona dato che queste persone non avevano competenze mediche ma facevano da carcerieri) che spesso usavano le maniere forti con il paziente per dissuaderlo a lasciare l'isola quando questo entrava in crisi di astinenza. Ma la cosa più raccapriciante è che lui lavorava al Sert ed i farmaci li prendeva dal servizio pubblico e dopo li faceva pagare ai tossicodipedenti nel suo studio privato. Un elemento da galera speculatore ed approfittatore delle disgrazie altrui"

36 commenti

Le accuse al medico Marcello Grasso: "Per curarci ci faceva ballare nude e ci toccava, ci ha plagiate..."

"Avesse fatto solo questo tipo di reato. Purtroppo questo elemento si è arricchito prima sulle spalle dei tossicodipendenti, facendo fare loro terapie con il metaxone. Prima di iniziare la terapia li mandava ad Ustica per 5 giorni a disintossicarsi sotto la custodia di altri due tossicodipendenti in cura nel suo studio da qualche mese, per evitare che il paziente potesse scappare dall'isola (in pratica un sequestro di persona dato che queste persone non avevano competenze mediche ma facevano da carcerieri) che spesso usavano le maniere forti con il paziente per dissuaderlo a lasciare l'isola quando questo entrava in crisi di astinenza. Ma la cosa più raccapriciante è che lui lavorava al Sert ed i farmaci li prendeva dal servizio pubblico e dopo li faceva pagare ai tossicodipedenti nel suo studio privato. Un elemento da galera speculatore ed approfittatore delle disgrazie altrui"

36 commenti
  • Commenti generici: 500 commenti
PalermoToday è in caricamento