rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
claudia

claudia

Rank 10.0 punti

Iscritto giovedì, 16 ottobre 2014

Via Dante, incendio in casa: pompieri salvano una donna

"Più che una notizia di cronaca, mi sembra, con tutto il rispetto, un fantasioso racconto al pari di una sceneggiatura da "film catastrofici". Mi spiego: abito all'ottavo piano del suddetto appartamento dal quale si è sviluppato l'incendio e mi sembra doveroso, dato che con il mio compagno siamo stati i primi ad accorgerci del "fatto", specificare che nell'appartamento non c'era nessuna donna intrappolata, anzi, al momento dell'incendio, non c'era proprio nessuno, cosa che ha comportato notevoli disagi per accedervi. I vigili del fuoco sono stati prontamente chiamati e sono intervenuti, ma nel frattempo, il portiere aveva, con l'aiuto di un condomino, spento le fiamme con l'idrante in dotazione di ogni scala del palazzo. La "signorina" affittuaria dell'appartamento, è arrivata qualche minuto dopo che era successo il tutto ed ha esclamato: "oh, ma cosa succede? Scusatemi, ma non mi posso intrattenere perchè devo dare un esame all'università. A chi lascio le chiavi?". Ecco! L'articolo si doveva scrivere su di lei, colpevole di aver lasciato mozziconi di sigaretta non spenti e lasciati dentro un posacenere poggiato su una cassetta di legno. Su di lei. che non so con quale faccia ha avuto il coraggio di dire quella frase, e sui vigili del fuoco, che hanno fatto il loro dovere e anche con grande solerzia, non occupandosi in quel momento di altri interventi ben più gravi, a causa di un atto di stupidità e negligenza che ha messo in pericolo tutto il palazzo."

3 commenti

Via Dante, incendio in casa: pompieri salvano una donna

"Più che una notizia di cronaca, mi sembra, con tutto il rispetto, un fantasioso racconto al pari di una sceneggiatura da "film catastrofici". Mi spiego: abito all'ottavo piano del suddetto appartamento dal quale si è sviluppato l'incendio e mi sembra doveroso, dato che con il mio compagno siamo stati i primi ad accorgerci del "fatto", specificare che nell'appartamento non c'era nessuna donna intrappolata, anzi, al momento dell'incendio, non c'era proprio nessuno, cosa che ha comportato notevoli disagi per accedervi. I vigili del fuoco sono stati prontamente chiamati e sono intervenuti, ma nel frattempo, il portiere aveva, con l'aiuto di un condomino, spento le fiamme con l'idrante in dotazione di ogni scala del palazzo. La "signorina" affittuaria dell'appartamento, è arrivata qualche minuto dopo che era successo il tutto ed ha esclamato: "oh, ma cosa succede? Scusatemi, ma non mi posso intrattenere perchè devo dare un esame all'università. A chi lascio le chiavi?". Ecco! L'articolo si doveva scrivere su di lei, colpevole di aver lasciato mozziconi di sigaretta non spenti e lasciati dentro un posacenere poggiato su una cassetta di legno. Su di lei. che non so con quale faccia ha avuto il coraggio di dire quella frase, e sui vigili del fuoco, che hanno fatto il loro dovere e anche con grande solerzia, non occupandosi in quel momento di altri interventi ben più gravi, a causa di un atto di stupidità e negligenza che ha messo in pericolo tutto il palazzo."

3 commenti
PalermoToday è in caricamento