Lunedì, 25 Ottobre 2021
Sport

Zamparini, il mangia-allenatori non c'è più: "De Zerbi resta, il Palermo tornerà in Europa"

Nonostante i sette ko di fila, il tecnico bresciano è stato confermato dal presidente: "Rosa costruita male, il percorso salvezza sarà difficile ma ci credo"

Nonostante le sette sconfitte consecutive Roberto De Zerbi resta aggrappato alla panchina del Palermo. Il tecnico bresciano è stato confermato questa mattina da Zamparini, attraverso un comunicato pubblicato sul sito della società. Nelle scorse ore si erano rincorse voci di un esonero imminente. Ma i rumors su un possibile ritorno di Ballardini, e sull'arrivo dell'ex capitano rosanero Corini, sono stati spazzati da Zamparini. "Onde evitare notizie non vere, pur in un momento estremamente difficile per i risultati estremamente negativi della squadra - spiega il presidente - dopo aver esaminato attentamente la prestazione di ieri con tanti difetti (record di sconfitte) e qualche nota positiva nella prestazione dei nostri giocatori, ho comunicato al nostro mister De Zerbi di voler continuare il lavoro con lui, anche se il percorso della salvezza sarà difficile".

Zamparini aggiunge: "Certamente i motivi della situazione negativa vanno con serenità ricercati sia nella rosa costruita dalla società (uscita di Sorrentino, Vazquez, Lazaar, Gilardino, Maresca; entrata di Bruno Henrique, Aleesami, Sallai, Nestorovski, Diamanti, Embalo, Rajkovic, Gazzi), sia nella serie impressionante di infortuni (Trajkovski, Rajkovic, Gonzalez, Embalo, Balogh, Bentivegna) che hanno tolto uomini determinanti come difensori, sia nella messa in campo della squadra da parte dell'allenatore nuovo. Cercheremo con estrema determinazione di uscire da questa situazione insieme a De Zerbi, poiché credo che soluzioni diverse non porterebbero risultati più positivi. Ho comunicato, viste le notizie uscite sulla stampa odierna, questa mia volontà al nostro allenatore".

Quindi la conclusione: "Invito la squadra a credere nella salvezza: crederci sarà determinante, credendo io (anche dalle prestazioni) che questo organico e questo allenatore non siano da questa classifica. Comunque, anche con l'arrivo imminente di nuovi soci che porteranno nuovi capitali per la società, io resterò, anche se non come presidente, sino a che in un futuro non lontano torneremo in Europa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zamparini, il mangia-allenatori non c'è più: "De Zerbi resta, il Palermo tornerà in Europa"

PalermoToday è in caricamento