Venerdì, 23 Luglio 2021
Sport

Zamparini dona 50 mila euro a Biagio Conte: "Lascerò il Palermo a chi lo porterà in Europa"

Il patron si commuove durante l'incontro con il frate laico nei locali della Missione Speranza e Carità: "Questo è un posto pieno di amore e serenità, il club non fallirà"

Biagio Conte e Zamparini

L’altro lato di Zamparini. Che mette da parte l'incubo fallimento e la “guerra” a distanza con i tifosi e si commuove durante l'incontro con Biagio Conte nei locali della Missione Speranza e Carità, un luogo di sostegno in cui è possibile dormire, mangiare e contribuire concretamente, offrendo la propria disponibilità lavorativa al servizio della comunità. Zamparini e il Palermo Calcio hanno voluto mettere da parte quelli che sono i principali problemi degli ultimi mesi, trascorrendo un paio d’ore all'insegna della solidarietà. Il patron ha deciso di devolvere al missionario palermitano - così come accaduto nei sei precedenti anni – il premio di fine anno di 50 mila euro destinato alla squadra.

“Zamparini – ha detto Biagio Conte – non ha mai trascurato i più deboli, anzi. Il povero ha bisogno del ricco così come il ricco ha bisogno del povero. Così come diceva San Francesco una pietra dopo l’altra arriveremo. Qui vivono circa 700 fratelli e il messaggio che sento di dover dare alla città di Palermo è quello di condividere: in comunità non abbiamo tantissimo, ma quello che riusciamo ad avere siamo contenti di condividerlo con il prossimo”.

"Cessione società frenata da istanza fallimento" | Video

Presenti, oltre al patron Zamparini, anche il presidente Giovanni Giammarva e il ds Fabio Lupo. Sempre più certo di lasciare il Palermo nel minor tempo possibile, Zamparini  ha sottolineato: "Anche quando andrò via da questa città continuerò ad aiutare queste persone. Ho deciso di fare qui gli auguri di Natale ai giornalisti per far vedere loro quanto questo posto sia pieno di amore e serenità. Quando vengo da Biagio Conte riesco sempre a trovare una grande dolcezza nell’anima, ma soprattutto l’amore. I ragazzi della comunità potranno venire allo stadio per tutto il proseguo della stagione”.

Fra un assaggio e un altro di olio, olive e pane tutto rigorosamente realizzato all’interno della Comunità , Zamparini ha voluto rassicurare la città di Palermo sul futuro del club rosanero: “Questa società non fallirà. Ogni mattina quando mi guardo allo specchio vedo una persona corretta e leale che non ha mai rubato un euro a nessuno. Lascerò il Palermo a chi sarà in grado di riportarlo dove più merita: in Europa. Con Frank Cascio l'accordo magari sarebbe già arrivato se non fosse accaduto quello che tutti sanno. Quello che è successo ha bloccato non solo i nuovi investitori, ma mi ha recato anche un danno internazionale, perché le istituzioni che non mi conoscono e prendono dai giornali non conoscono tutti i dettagli e ho trovato le porte chiuse in tutte le istituzioni finanziarie. Con Frank - ha conluso - ho un rapporto quasi giornaliero, il Palermo non ha nessuna necessità che il nuovo proprietario arrivi entro domani, ma l'importante è che abbia progetti futuri importanti. Gli ho promesso che rimango come consigliere, perché nella vita conta l'esperienza e penso di averne tanta, potrei servire per lo sviluppo di stadio e del Palermo stesso che deve tornare in Europa". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zamparini dona 50 mila euro a Biagio Conte: "Lascerò il Palermo a chi lo porterà in Europa"

PalermoToday è in caricamento