rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Volley

Il derby palermitano dice Volo Saber, Partinico ko 3-1

Continua la striscia positiva di risultati per Blanco e soci che s’impongono in quattro set fuori casa contro la Mam Provenzano. Ferro: “Tanta sofferenza gratuita, di buono prendiamo i tre punti”

Anche il derby del palermitano trova il sigillo vincente della Volo Saber. Al Don Pino Puglisi di Montelepre, la squadra di Nicola Ferro raccoglie il terzo successo consecutivo battendo in trasferta ed in quattro set la Mam Provenzano Partinico. Il risultato ed i punti ottenuti rimangono la nota positiva della giornata, in una gara che non ha brillato in termini di gioco.

Dopo un primo set a senso unico e conquistato a mani basse da parte di Simanella e compagni (16-25), la Volo Saber crogiola sugli allori sprecando tante occasioni per chiudere la pratica in scioltezza. Nel secondo parziale, sul 16-21, i palermitani decidono di interrompere la costanza del ritmo dando modo ai padroni di casa di rientrare in partita (23-23) e ribaltare in modo prodigioso il set chiuso ai vantaggi (26-24).

C’era il pericolo di rievocare i fantasmi del passato e i blocchi mentali vissuti durante il girone d’andata, ma per fortuna Blanco e Lombardohanno raddrizzato il quadro d’insieme capitalizzando i set a seguire e traghettando la squadra alla vittoria finale.

La cronaca

Nicola Ferro predilige il regista Gallo e l’opposto Gruessner in diagonale, Blanco e Banaouas centrali, Lombardo e l’ex Andrea Simanella di banda, libero Sutera. Partinico ritrova Garofalo ma deve fare a meno del suo capitano La Rosa durante il riscaldamento, costringendo in più occasioni coach Lunetto a rivoluzionare l’assetto tattico. Gruessner è il punto di riferimento degli ospiti nel primo set: all’opposto riesce quasi tutto e finalizza le possibilità offerte dal suo alzatore. Di fronte ad una lineare Volo Saber, Partinico stenta ad entrare in partita come dimostra l’ultimo errore del collettivo che vale il 16-25 per Palermo.

È sempre la Volo a mantenere l’iniziativa anche nel secondo set. Parziale decisamente più equilibrato, che trova sul 12-12 le ispirazioni di Banaouas, Simanella e Gruessner (13-18). La percentuale di rendimento cala lievemente e, nonostante il margine di vantaggio (16-21), i palermitani cadono nel tranello degli errori gratuiti favorendo l’ingresso all’esperienza di Garofalo e Di Salvo (23-23). Gruessner agguanta un set point (23-24), ma la fretta di chiudere i conti s’infrange sui tre muri consecutivi di Timpa che ripristina la parità dei set (26-24).

Terzo set più convincente per la squadra di Ferro. Ricezione e difesa trovano conforto nelle percentuali di positività, anche grazie all’ingresso di Giuseppe Ferro. Il gioco degli ospiti diviene più fluido ed energico ed a giovarne sono soprattutto i centrali Banaouas ed il solito capitan Blanco (14-18). Questa volta la gestione del vantaggio è una pratica abbordabile, ed infatti Banaouas e la battuta insidiosa di Ferro chiudono la frazione di gioco sul 21-25 che vale il 2 a 1 per Palermo in termini di set.

Di Salvo e Vescovo non si arrendono, così come l’attento Raneli a muro che regala un brutto quarto d’ora agli avversari. Sul 9-5 Nicola Ferro chiama time-out. Gruessner rientra in partita, annulla il break dei locali (9-9) ed insieme a Lombardo spinge sull’acceleratore (12-14). Il vantaggio diventa di tre lunghezze con la diagonale strettissima dell’opposto italo-tedesco (17-20). Gallo insiste sul gioco di banda e la fotografia di Lombardo galvanizza il sestetto caro al presidente Locanto (18-21). Partinico è orfano sì di La Rosa, ma non certamente di Garofalo che con i suoi assoli anche da seconda linea richiama all’ordine e mette timore agli avversari (20-21). Russo insiste sulla sua bocca di fuoco principale che, fortuna per Palermo, spegne il fluido con due errori consecutivi in attacco (20-23). La Volo Saber riprende fiato e coraggio: Lombardo da posto quattro chiude in modo perentorio i giochi (21-25).

I commenti

Nicola Ferro, allenatore della Volo Saber Palermo: “Prendiamo di buono i tre punti che fanno classifica e ci consentono di stabilizzarci in una posizione di tranquillità. Una gara in cui non siamo riusciti a concretizzare nel momento giusto, mi riferisco al secondo set ed alla mala amministrazione del vantaggio che avevamo raggiunto (16-21, ndr). Tanti errori gratuiti, l’importante è avere raggiunto l’obiettivo che c’eravamo prefissati alla vigilia”.

Il tabellino

MAM PROVENZANO PARTINICO – VOLO SABER PALERMO 1-3
(16-25, 26-24, 21-25, 21-25)
MAM PROVENZANO PARTINICO: Puleo, Vescovo 7, Valenti, Timpa 9, Garofalo 13, Di Salvo 18, Raneli L., Raneli G. 4, Russo, Alaimo (L), La Rosa ne. All. Lunetto.
VOLO SABER PALERMO: Blanco 14, Ferro G. 3, Gallo 1, Gruessner 26, Banaouas 9, Simanella A. 9, Lombardo 15, Simanella G. 1, Sibani, Sutera (L1), Runfola (L2) ne. All. Ferro N.
Arbitri: Andrea Caronna di Palermo e Vincenzo Emma di Pietraperzia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il derby palermitano dice Volo Saber, Partinico ko 3-1

PalermoToday è in caricamento