Sport

Volley B2 femminile, Pallavolo Sicilia Catania - Ultragel Ard Palermo 0-3

Le rosanero sbancano la palestra "Lazzaro" sconfiggendo in tre set la Pallavolo Sicilia. Palermo raggiunge gli 8 punti in classifica

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Serviva una prova di carattere ed imperiosa, e così è stato. La Ultragel Ard Palermo sbanca la palestra del "Lazzaro" di Catania infliggendo un rotondo 3-0 alla Pallavolo Sicilia. Il discorso motivazionale proferito durante la fase di riscaldamento dal presidente Gaetano Alioto alle sue ragazze ha avuto il giusto riscontro. Si è notata la differenza tecnica tra le due compagini, ma Catania è un organico destinato a crescere in modo esponenziale. Ne sono testimonianza gli sviluppi visibili sul campo, rispetto all'amichevole del Trofeo "Sorsy" svolto ad inizio ottobre. Ad ogni modo, le palermitane hanno giocato con ordine la loro partita, colpendo il proprio avversario ed allungando il passo nei momenti giusti, specialmente nei primi due set. Più sofferto il terzo parziale, dove a prevalere alla fine è stata l'esperienza della formazione capitanata da Rosalba Greco.

LA CRONACA. Pirrotta schiera dall'inizio la formazione con la quale ha concluso in modo vittorioso la gara contro Siracusa: Moltrasio alzatrice, De Kunovich opposto, Greco e Russo laterali, Balsamo e Caruso centrali, e Vaccaro libero. La partita regala talvolta scambi lunghi e difese interessanti. Il leggero vantaggio mantenuto da Pallavolo Sicilia (10-8) si sgretola nel turno in battuta di Giulia Moltrasio che, dopo quattro aces, spalanca la porta alla propria squadra per l'accesso diretto al secondo parziale. Per il resto ci pensano a turno Greco, Russo e De Kunovich. Finirà 19-25 con l'errore in battuta delle locali.

Il secondo set appare come una fotocopia del primo: le etnee spingono all'inizio, tengono addirittura fino al 10-6. A ruota Carlotta Russo e Loredana Balsamo annullano in pochi secondi lo svantaggio (10-10). Palermo gioca bene a muro e già al secondo time out tecnico si porta avanti (14-16). Basta il minimo sforzo e l'attesa degli errori in attacco delle padrone di casa per volare via ed acciuffare senza problemi anche il secondo set (18-25).

Al terzo set, Catania ha un sussulto d'orgoglio. Il tecnico Giuffrida cambia la rotazione di partenza; l'opposto mancino Luzzi e la schiacciatrice Torre allungano il passo, mentre Palermo accusa un momentaneo calo della guardia. La subentrata centrale Utili inanella una serie di punti che stordisce muro e difesa rosanero. Le etnee coccolano la conquista della frazione di gioco portandosi addirittura sul 20-15. Catalano, in un ennesimo contrattacco, commette fallo di doppia (20-16) e la Ultragel Ard Palermo va al servizio con Carlotta Russo. Sarà proprio la schiacciatrice palermitana ad infrangere materialmente i sogni di Catania con il suo servizio, costringendo l'allenatore etneo a ricorrere al suo secondo time out discrezionale (20-19). La sfortuna per le catanesi è la presenza in prima linea della centrale "the wall" Balsamo (20-20). Le padrone di casa perdono la testa, Palermo stende autonomamente il tappeto rosso e va a conquistare anche il terzo set (21-25).

Con la vittoria di oggi, la squadra del Progetto Volley Palermo raggiunge 8 punti in graduatoria, a due punti dalla vetta occupata da Fiamma Torrese (10), ed accomodandosi nella zona nobile della classifica. Chiara soddisfazione in casa rosanero che, dopo la quarta di campionato, può ben sperare nel raggiungimento dell'obiettivo stagionale della salvezza. Nel prossimo week-end, la Ultragel Ard osserverà il turno di riposo, tornando in campo ufficialmente sabato 19 novembre (ore 17) nuovamente in trasferta, e questa volta a Reggio Calabria (fermo, al momento, ancora a 0 punti).

COMMENTI. Tommaso Pirrotta, allenatore: "Tanta fatica, specie nell'ultima fase di gara, ma abbiamo dimostrato ancora una volta che ci siamo e stiamo bene in questa categoria. Voglio fare i complimenti al Catania, squadra giovane ma molto coraggiosa, sentiremo parlare di questo gruppo in futuro, ne sono certo. Infine desidero analizzare un grande aspetto positivo della mia squadra: quello di riuscire a sbracciarsi nei momenti di difficoltà, come avvenuto nel terzo set, è testimonianza di un gruppo che ha carattere e che ha costante fame di vittoria".

PALLAVOLO SICILIA CATANIA - ULTRAGEL ARD PALERMO 0-3 (19-25 18-25 21-25)

PALLAVOLO SICILIA CATANIA: Miuccio 2, Lombardo, Catalano 1, Luzzi 10, Torre 7, Caschetto 9, Sozzi, Utili 5, Gervasi 1, Bontorno 6, Bonaccorso (L1), Giacomuzzi n.e., Gulino n.e., Davi (L2) n.e. All. Giuffrida.

ULTRAGEL ARD PALERMO: Campagna, Caruso 3, Balsamo 5, Moltrasio 5, Ippoliti, De Kunovich 10, Russo 14, Greco 12, Lanzalaco 2, Vaccaro (L), Crescente n.e., Bruno n.e. All. Pirrotta.

Arbitri: Filippo D'Amico e Maurizio Venuti di Messina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley B2 femminile, Pallavolo Sicilia Catania - Ultragel Ard Palermo 0-3

PalermoToday è in caricamento