Sabato, 31 Luglio 2021
Sport

Vivicittà, sul gradino più alto del podio Idrissi e La Barbera

Vittorie nette per entrambi gli atleti. Campo di gara della storica manifestazione Uisp il centro cittadino, per due giri da sei chilometri ciascuno. Oltre 5000 le presenze alla passeggiata ludico motoria

I vincitori della 35° edizione di Vivicittà

Sono Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) e Silvia La Barbera (Caivano Runners) i vincitori della XXXV edizione di Vivicittà Palermo, che si è disputata stamani. Vittorie nette per entrambi gli atleti, che hanno subito imposto il loro ritmo relegando i rispettivi avversari a uno sterile inseguimento.

Campo di gara della storica manifestazione Uisp via Libertà, il centro cittadino per due giri da sei chilometri ciascuno. Partenza alle 9.30, in contemporanea con le altre 42 città italiane e 12 estere, con il tradizionale segnale Rai-GR1.

Per Idrissi, reduce dalla conquista del titolo regionale assoluto nei 10000 in pista, tutto facile e buon crono finale di 39’20. “Ottima organizzazione, percorso molto bello – le prime parole dopo avere tagliato il traguardo - sono molto contento di questa vittoria . Gara relativamente facile. Ho seguito le indicazioni del mister (Giampaolo Mantegna ndr), da mercoledì ero fermo per un problema al tendine, dunque sono partito piano gestendo la gara e aumentando ritmo e velocità nella seconda parte della stessa”. Alle spalle del giovane atleta della scuderia di Massimo Inglisa, è giunto un ottimo Lucio Cimò (Universitas Palermo) che ha avuto la meglio di una manciata di secondi su Alberto Fieramosca (Marathon Club Sciacca) e Filippo Lo Piccolo (Monti Rossi Nicolosi).

Gara al femminile dominata, come da copione, da Silvia La Barbera, suo il titolo italiano assoluto di corsa campestre del 2016. L’atleta tesserata per la Caivano Runners ha fatto il vuoto fermando il crono a 43’56. Secondo posto per Chiara Immesi fresca trionfatrice al Trofeo del mare di Bagheria, terza Annalisa Di Carlo (Mega Hobby Sport), che gara dopo gara sta ritrovando forza e carattere.

“Tutto abbastanza semplice oggi – ha affermato la La Barbera – mi sono davvero divertita. E’ stato un buon allenamento in vista dei 10000 su pista in programma il 21 aprile a Firenze. Nel futuro una mezza maratona e un maratona (la prima della carriera ndr), a Valencia il 2 dicembre prossimo”.

La Barbera ha centrato anche il terzo posto nella classifica unica nazionale compensata. A vincere è stata la serba Ana Subotic prima nella prova disputata a Sarajevo, seconda (a precedere l'altofontina) Isabel Mattuzzi che si è aggiudicata la prova di Arco Di Trento. Nella classifica maschile successo di Giovanni Auciello primo nella prova di Bari. Auciello succede a Yuri Floriani vincitore lo scorso anno a Palermo.

La gara agonistica, legata al Memorial Roberto Cerasola atleta della Trinacria Palermo scomparso prematuramente, ha lasciato spazio alla passeggiata ludico motoria, vero cuore del Vivicittà Palermo, uno spot per lo “sport per tutti” che l’Uisp ha nel suo dna. Circa 10000 le presenze (con oltre 2500 iscrizioni effettuate) lungo il viale della Libertà, tre chilometri di gioia tra bambini, genitori, passeggini, con alcuni tra i più pigri in monopattino e in bici. Ad aprire la passeggiata i ragazzi dell’istituto Mario Rutelli che hanno preso parte al progetto #DopOut. Poi l’unico protagonista è stato il classico fiume colorato e festante con piccoli e grandi che si sono riappropriati di spazi per loro spesso off-limits. Per la cronaca i primi a tagliare il traguardo sono stati i piccoli Biagio Pomara della scuola Cosimo Guastella e Elisabetta Tomasini, dell’Alcide De Gasperi. Premiazione finale all’interno del giardino Inglese che questo weekend ha ospitato la manifestazione “Aspettando il Vivicittà”, l’expo allestito dalla Uisp e supportato dagli sponsor e partner dell’evento.

Classifica Uomini (12 km)

1) Mohamed Idrissi (Mega Hobby Sport) 39’20
2) Lucio Cimò (Universitas Palermo) 40’38
3) Alberto Fieramosca (Marathon Club Sciacca) 40’47
4) Filippo Lo Piccolo (Monti Rossi Nicolosi) 41’00
5) Luciano Riboty (Mimmo Ferrito) 42’52

Classifica Donne (12 km)

1) Silvia La Barbera (Caivano Runners) 43’56
2) Chiara Immesi (Universitas Palermo) 47’20
3) Annalisa Di Carlo (Mega Hobby Sport) 49’53
4) Luana Russo (Marathon Club Sciacca) 50’27
5) Rosaria Patti (Trinacria Palermo) 52’09

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivicittà, sul gradino più alto del podio Idrissi e La Barbera

PalermoToday è in caricamento