Sport per tutti, a Palermo torna "Una vela senza esclusi"

La regata sociale nazionale si terrà dal 12 al 16 giugno. L’evento farà da contenitore al campionato italiano vela paralimpica Hansa 303

Per il settimo anno consecutivo torna la regata sociale nazionale "Una vela senza esclusi", che si terrà in città dal 12 al 16 giugno. Quest’anno l’evento sarà ancora più ricco e farà da contenitore al campionato italiano vela paralimpica Hansa 303 organizzato, per la prima volta nel Meridione, dalla Lega navale italiana - sezione Palermo centro su delega della Federazione italiana vela, di concerto con la classe italiana Hansa 303 e il comitato paralimpico italiano.

La manifestazione inizierà il 12 giugno con il raduno della Classe Hansa e lo stage federale. Ci si aspetta la partecipazione di circa 25 imbarcazioni in rappresentanza di 10 regioni italiane e gli atleti regateranno in singolo e in doppio. Il momento sarà di particolare importanza anche per la presenza dei tecnici della Federazione italiana vela che, in collaborazione con la classe Hansa 303 Italia, stanno coordinando le attività nelle varie zone per la selezione degli atleti e le relative convocazioni per gli europei previsti per il mese di ottobre a Portimao in Portogallo.

Il 13 giugno, presso l’ex Real Fonderia di Palermo si terrà, invece, il consueto convegno “Mare, Sport e disabilità: le esperienze della Lni alla presenza di numerose autorità. Protagonisti della mattinata saranno i numerosi progetti della sezione che nascono sempre dalla profonda consapevolezza che lo sport della vela possa contribuire fortemente all’integrazione di persone che vivono delle difficoltà e che attraverso le regole, il rispetto reciproco, il lavoro di squadra, la solidarietà e la fiducia che trovano in queste situazioni riescono a sentirsi finalmente protagonisti, individuati e soprattutto parte effettiva di una comunità. 

Nell’ambito dell’incontro si esporranno i risultati del “Progetto Hansa Italia 303” che ha visto il concreto supporto della presidenza nazionale della Lega navale Iitaliana per le sezioni Lni con l’acquisto di venti barche impiegate per un’intensa attività promozionale di avvicinamento allo sport della vela in tutta Italia nonché della Federazione con la convocazione dei primi atleti della classe Hansa 303 per la partecipazione a regate nazionali e internazionali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mattina del venerdì 14 giugno, prima della prima giornata di regate sulle boe si terrà la cerimonia di apertura del campionato italiano con la consueta alzabandiera accompagnata dall’esecuzione dell’Inno di Mameli dall’orchestra kids del Teatro Massimo. Le regate sulle boe proseguiranno giorno 15 e 16 giugno. Due saranno i campi di regata: 1 per la classe Hansa e l’altro per le 7 Azzurre della flotta L.N.I. Il campionato sarà valido dopo aver disputato almeno 1 prova e con un massimo di 5 prove nei 3 giorni dedicati. I migliori piazzamenti della manifestazione si vedranno attribuire anche il trofeo panathlon “Gabriella Caldarella” e il Il trofeo “Pietro Caricato”. Durante tutte le attività a mare sarà garantita la presenza di un gommone ogni tre imbarcazioni e  diverse barche appoggio, per assicurare un contesto di totale sicurezza. La manifestazione si concluderà domenica con la premiazione del 16 giugno alle 14,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Condannato a 5 anni il questore di Palermo: "Caso Shalabayeva, fu sequestro di persona"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento