menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oltre 50 chilometri in mare su una tavola: traversata in Sup da Ustica a Mondello

In mare aperto da un'isola all'altra in stand up paddle: è questa l'impresa che tenterà di portare a termine Vincenzo Michelucci, atleta di punta dell’associazione sportiva dilettantistica Water Experience. Partenza alle 2 di notte, arrivo previsto dopo 8/9 ore

Una traversata in mare che ha come protagonista un ragazzo amante della natura e lo sport che da solo con una tavola da Sup percorrerà 31 miglia nautiche (circa 56 chilometri). Vincenzo Michelucci, atleta di punta dell’associazione sportiva dilettantistica Water Experience, tenterà un’impresa che lo porterà da un’isola all’altra, da Ustica a L’ombelico del Mondo nella località balneare di Mondello. Una sfida contro se stesso, nata e pensata durante uno dei primi allenamenti subito dopo il lockdown lungo le coste palermitane. La partenza avverrà da Cala Santa Maria, Ustica, alle 2 del mattino.

L’arrivo è previsto sulla spiaggia di Mondello presso L’Ombelico del Mondo intorno alle ore 11.30, un orario inconsueto ma necessario per evitare le ore più calde della giornata. La durata prevista per questa traversata è di 8/9 ore, ma tutto dipenderà dalle condizioni meteo che troverà l’atleta lungo la navigazione, che attualmente sembrano essere ottimali. La performance sarà patrocinata dalla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard settore Surfing, che certificherà la riuscita della stessa. Supportata dal Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta e da partner come Ventinodi Sailing Charter, L’Ombelico del Mondo, Project Nutrition, Carla Pagano Photographer, che credono tanto in questa impresa fuori dal comune.

L’idea dell’Associazione Sportiva Dilettantistica è quella di far diventare questo tentativo di impresa, un appuntamento fisso per tutti coloro che vogliono mettersi alla prova e stabilire un nuovo record. L’atleta sarà seguito fin dall’inizio da una barca di supporto, con a bordo una squadra di professionisti che possa testimoniare, certificare e assistere l’atleta stesso per tutta la durata della traversata. In squadra ci sarà un medico, un cronometrista, un giudice federale, un fotografo e videomaker e altri membri del team di supporto.

(Fonte: ufficio stampa Water Experience)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento