Martedì, 15 Giugno 2021
Sport

Belotti da urlo, a Terni l’ottava meraviglia: record di punti eguagliato

Il Palermo espugna il Liberati con una doppietta del Gallo (splendido il secondo gol) e conquista l'ottava vittoria consecutiva in trasferta. La Ternana (già salva) trova il gol della bandiera, ma il divario con la squadra di Iachini è troppo ampio

Un gol di rapina, uno straordinario. Le reti numero 9 e 10 del Gallo Belotti in questo campionato sono la sintesi di questo Palermo. Una squadra compatta che non concede nulla agli avversari, capace poi di accelerazioni spettacolari che li lasciano di stucco. Otto vittorie consecutive in trasferta, record di punti eguagliato (domenica basta un punto per fare meglio) e prima vittoria in casa della Ternana. L’ultimo rosanero a realizzare un gol al Liberati era stato “un certo” Luca Toni. Un ideale passaggio di consegne con Belotti? Se lo augurano i tifosi rosanero.

VIDEO: TERNANA-PALERMO, GLI HIGHLIGHTS

Il Palermo entra in campo con l’intenzione di non lasciare nemmeno le briciole. I rosa vogliono il record degli 85 punti, la Ternana invece dopo il pareggio di ieri tra Novara e Varese è già salva. Per questo i rosa premono sull’acceleratore sin da subito. Dopo appena sei minuti una doppia occasione in appena 60 secondi: Prima Rispoli salva sulla linea di porta una conclusione di Daprelà, poi una sassata di Dybala viene deviata da Sala. E’ il preludio al gol. Dopo una timida reazione dei rossoverdi (Rispoli in diagonale impegna Sorrentino con una parata a terra), al 18’ Belotti è il più lesto di tutti nel tap in dopo il palo dello scatenato Daprelà. E il Gallo dopo 11 minuti canta ancora realizzando il raddoppio con tiro pazzesco all’incrocio. E fanno 10 in campionato per l’under 21. La superiorità tra le due squadre è troppo netta. Così il Palermo tira un po’ i remi in barca. E dopo aver sfiorato il terzo gol con Barreto (38’) subisce la rete della Ternana: una bella punizione di Rispoli (il migliore dei suoi) si infila all’angolino.

Ad un primo tempo scoppiettante segue una ripresa priva di emozioni. La Ternana non vorrebbe salutare il suo pubblico con una sconfitta. Mentre il Palermo non molla la presa, come fosse un cane che deve difendere il suo osso. Iachini tira fuori Maresca, “the man of the match” Belotti e Dybala per Ngoyi (61’), Troianiello (81’) e Verre (86’), mentre nella Ternana si rivede dopo un lungo infortunio l’ex Catania Sciacca. Gli umbri sono più spigliati rispetto al primo tempo, ma i tentativi del solito Rispoli e di Antenucci vengono respinti dal muro difensivo rosanero. Munoz è insuperabile, solo una testata con il compagno di reparto Andelkovic lo fa vacillare. Ma dopo un minuto è di nuovo in piedi. Indistruttibile: come questo Palermo da record.

LE PAGELLE
TERNANA (4-3-1-2) Sala, Rispoli, Ferronetti, Masi, Fazio, Gavazzi (67’ Sciacca), Miglietta, Zito (55’ Russo), Nolè (76’ Ceravolo), Antenucci, Litteri. Allenatore Tesser.
PALERMO (3-5-2) Sorrentino 6, Munoz 7, Milanovic 6, Andelkovic 6,5, Pisano 6, Bolzoni 6,5, Barreto 6,5, Maresca 6 (61’ Ngoyi 6), Daprelà 7, Dybala 6,5 (86’ Verre sv), Belotti 8 (81’ Troianiello sv). Allenatore: Iachini 7.
Ammoniti: Litteri (T), Miglietta (T), Milanovic (Pa)
Arbitro: Ferrante 6.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belotti da urlo, a Terni l’ottava meraviglia: record di punti eguagliato

PalermoToday è in caricamento